Rent The Runway ti noleggia lo stile

La startup che ha rivoluzionato il modo di vestire online

Fabio Casciabanca

Editor Business Ninja Marketing

L’eCommerce non è l’unico modo per risparmiare tempo (e denaro) sugli acquisti, specie se griffati. Rent The Runway rivoluziona  il modo di vestirsi online permettendo di affittare abiti, accessori e anche il trucco, utilizzarli e rispedirli con tanto di busta preaffrancata.

Hai presente quel vestito perfetto, costoso certo, ma che si abbina incantevolmente ai tuoi sandali tacco 12 e la mini pochette. Adattissimo per l’occasione ma un po’ troppo caro, e probabilmente rimarrà nell’armadio fino alla prossima cerimonia, per quando sarà già fuori moda.

Accaparrarsi temporaneamente questi articoli è molto semplice: basta scegliere tra quelli presenti sul sito, selezionare il periodo di noleggio (è previsto un massimo di 8 giorni) e l’abito per la cena elegante arriva direttamente a casa, in due taglie, con l’imballo per la restituzione.

Il modello di business di Rent The Runway

Il modello di business del Rent The Runway è unico: i due fondatori Jennifer Hyman e Jennifers Fleiss hanno costruito una vera e propria collaborazione con i  progettisti di moda che, assieme  all’esposizione sul web, dispongono di una vera e propria piattaforma per vendere le loro creazioni. Gli stilisti possono così ricevere feedback su quali colori e stili risultano più popolari, ma hanno anche una valutazione su come i capi vestano. Accanto all’articolo indossato da una modella professionista, si può valutare meglio l’effetto dell’abito indosso ad una persona comune, che rispecchia le caratteristiche della ricerca per taglia e altezza.

In questo modo Rent The Runway riesce ad accaparrarsi grandi sconti quantità e un’ampia scelta di taglie sulle nuove collezioni.

Ma Rent The Runway è rivoluzionario anche per un’altra ragione: partendo da una idea semplicissima, che è quella dell’abito da sera a noleggio, soluzione tipicamente maschile per lo smoking, la applica ad una scelta infinita di modelli di abiti e accessori. La carta vincente di questa realtà imprenditoriale infatti è anche la grandissima varietà sia negli stili e nei modelli che nelle taglie, prendendo in considerazione davvero l’universo femminile nella sua totalità. E dato che spesso è l’accessorio a fare la differenza, ecco che le moltissime combinazioni possibili rendono il business vincente.

Lo showroom per “toccare con mano”

Da qualche tempo, poi, le più fortunate possono recarsi direttamente nello showroom di Rent The Runway, per provare gli abiti che poi potranno ordinare come di consueto sul sito. In questo modo i clienti hanno la possibilità di provare la qualità oltre che i modelli a disposizione e le ragazze di Rent The Runway possono instaurare un rapporto più diretto con le proprie utenti, superando uno dei problemi più difficili dell’eCommerce in generale, cioè il rapporto di fiducia con un cliente che non può “toccare con mano”.

Il successo della startup

Rent The Runway è davvero un bell’esempio di startup che dall’online è passata solo in un secondo momento allo street store.  Partita a novembre 2009 solo con il sito, già all’inizio del 2010, Rent the Runway si era assicurato 15 milioni di dollari di finanziamento da parte di Bain Capital Ventures e Highland Capital. Nel maggio 2011, poi, le ragazze di Rent the Runway hanno ottenuto un ulteriore finanziamento di 15 milioni di dollari da Kleiner Perkins Caufield & Byers (KPCB).

Dall’aprile del  2013, Rent The Runway conta oltre 3 milioni di iscritti e la società è presente anche in oltre 150 campus attraverso il programma Runway Rep, che coinvolge proprio gli studenti nell’esperienza di promozione del servizio.
Nel giugno 2013, infine, con l’acquisizione di  Go Try It On, il sito ha permesso agli utenti di caricare foto, aggiungere descrizioni e commentare i vestiti di altri utenti, facilitando l’interazione e la scelta dei modelli da noleggiare.

Preferisci aspettare la fata che ti trasformi in Cenerentola in tempo per il ballo? Oppure affitti l’abito su Rent The Runway?