Traipler, il portale social dedicato al video marketing turistico [INTERVISTA]

Nasce Traipler, la prima startup che sviluppa in chiave social l'anteprima video di un??esperienza di viaggio

video
Una recente indagine di Seat Pagine Gialle in collaborazione con Federalberghi ha rivelato che il 47% dei turisti consulta internet prima di partire per una vacanza, e che 4 italiani su 5 prenotano le proprie vacanze su internet (dati Audiweb).

In particolare, il settore dei video online sta crescendo più in fretta di smartphone, Pay TV, internet, cinema e radio: oggi stiamo assistendo ad uno sviluppo senza precedenti nel mondo del digitale, del business, e dei social network tale per cui, se si vuole fare impresa in Italia, bisogna stare al passo coi tempi e individuare in anticipo i bisogni che la rete dei consumatori esprime.

Ecco perché Traipler, startup italiana originaria di Putignano (BA), ha deciso di lanciare una piattaforma web dedicata alla promozione turistica proprio attraverso il format video: noi di Ninja Marketing ne abbiamo intervistato il fondatore in anteprima per voi.

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=c-SaS9KvB2A’]

Oggi Traipler.com (il cui nome deriva dall’unione delle due parole chiave “Trip” e “Trailer”) è online con una versione BETA, in modo da poter permettere alla community di lasciare eventuali feedback volti a migliorarne l’esperienza d’utilizzo.

Una sorta di rete nella rete dunque, creata e implementata dagli utenti stessi: ogni consiglio viene opportunamente vagliato, andando poi ad integrare il progetto nella fase in cui Traipler.com si trasformerà nel primo motore di ricerca social dedicato alla promozione video nel territorio.

Ma lasciamo ora la parola al Founder di Traipler!

1) Com’è nata l’idea di una startup di promozione video per mete turistiche?

Da un bisogno personale. Spesso utilizzavo YouTube per approfondire le mie mete di viaggio e molto raramente mi capitava di vedere video turistici sintetici, chiari ed interessanti. Incappavo spesso in slideshow, video di lunghissima durata, amatoriali con colonne sonore improponibili, sentivo l’esigenza di qualcosa di più.

2) Quali sono stati i principali successi e le maggiori difficoltà che avete incontrato finora?

Siamo on-line da Giugno 2013 e i primi successi sono arrivati sin da subito: ogni volta che l’operatore turistico visiona il VideoTraipler che ci ha commissionato ci riempie di calorosi complimenti, ed è questo per noi il più grande successo. Ci capitata molto raramente di fare correzioni, ma il vero successo per noi è capire che il format funziona veramente.

Sicuramente una delle più grandi difficoltà è stata, invece,il riuscire a strutturare un team che vivesse interamente on line. Traipler.com si può definire social sin dalla radice, la start up è nata sul web sin dalle sue prime fasi di strutturazione: i lavori di progettazione, creazione, strategia e sviluppo sono costantemente coordinati online dai quattro cofounder (un brillante comunicatore, un tenace sales manager, un esperto senior developer e un affermato videomaker), ciascuno con competenze diverse che, grazie al potere della rete, lavorano e sviluppano il progetto quasi esclusivamente online, lavorando da 3 diversi punti dell’Italia: Milano, Roma e Bari.

Quella che all’inizio sembrava una difficoltà insormontabile è diventata oggi il nostro maggior punto di forza. Traipler.com è un’impresa web allo stato puro che nasce da internet e vive esclusivamente su Internet.

3) Da dove provengono i videomaker di Traipler? Si potrebbe dire in tal senso che il vostro sia un esperimento di crowdsourcing…

Assolutamente si, è la forza della rete che permette tutto questo: attualmente abbiamo oltre 400 videomaker selezionati tra più di 800 candidature, distribuiti sull’intero territorio nazionale.

Ogni volta che l’operatore turistico ci invia la richiesta, noi contattiamo il VM di riferimento della zona. Ma la ricerca non si ferma qui! Per coprire interamente l’Italia, continuiamo sempre a cercare nuovi collaboratori.

video

4) Quanti ristoranti/locali avete coinvolto finora in Italia? Prevedete di espandervi anche all’estero?

Ci tengo a precisare che non realizziamo VideoTraipler solo per strutture ricettive, anzi: il panorama è molto più ampio. Possono realizzare un Traipler tutti coloro che offrono una nuova esperienza di viaggio culturale, culinaria, sportiva, spirituale o folkloristica: accedendo a Traipler.com potete trovare 9 mete differenti.

Non a caso è appena nata una collaborazione con il Padiglione Italia EXPO2015 per mostrare in anteprima tutte le esperienze nascoste del territorio italiano, mentre è già consolidata da qualche mese la collaborazione con 2night.itportale di nightlife italiana per quanto riguarda la meta legata al divertimento. L’espansione all’estero è già in programma, ma ci stiamo ancora lavorando.

5) L’esperienza di Traipler è strettamente connessa con la condivisione online: quale impatto sta avendo sul popolo dei social media?

Ogni nostro video è corredato del suo codice embed, la funzione di Traipler.com non è solo quella di canalizzatore e aggregatore di video-esperienze, ma soprattutto quella di far capitare sempre il VideoTraipler giusto nel posto giusto, visualizzando il video anche su siti personali, siti di settore, blog e soprattutto sui social media.

Ci definiamo un servizio nel servizio: chi cerca informazioni turistiche su siti turistici, oltre a leggere informazioni, avere commenti e guardare delle foto, deve potersi guardare il suo VideoTraipler; a permettere tutto questo sono proprio i social media e tutte le attività ad essi correlate.

Questo il commento riportato dall’headquarter di Traipler nel comunicato stampa sulla Partnership con EXPO2015:

“Il punto di forza del nostro servizio è innanzitutto la coerenza dei messaggi con gli obiettivi degli operatori turistici. Il loro coinvolgimento diretto nella realizzazione del videoTraipler permette di spiegare e visualizzare la propria offerta con una qualità elevata. Questo perché solo loro conoscono alla perfezione ciò che stanno illustrando in quanto gli appartiene. Altro aspetto rilevante è l’accessibilità dell’investimento in relazione alla visibilità ottenuta, poiché Traipler.com si basa sul modello dei social network. Potenzialmente ti consente di parlare a un pubblico molto ampio con costi contenuti”.

E voi, siete pronti a vivere in anteprima l’esperienza del prossimo viaggio? 😉

video

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?