Marc Jacobs, al popup store si paga con i tweet

Marc Jacobs sceglie Twitter per promuovere i profumi Daisy. Alla New York Fashion Week apre uno store particolare...

daisy marc jacobs campaign

In occasione della New York Fashion Week, Marc Jacobs ha annunciato l’apertura di un pop-up store molto particolare. Il negozio sarà dedicato ai profumi della nuova linea Daisy by Marc Jacobs e non accetterà monete come pagamento, bensì tweet.

L’idea non è nuova nel mondo del fashion, avevamo già parlato dell’iniziativa ‘Pay with a selfie’ di Urban Degree. E, sempre nell’ambito della settimana della moda newyorkese, anche Tommy Hilfiger ha in serbo qualche sorpresa dedicata agli utenti di Instagram.

Il negozio temporaneo venderà profumi e accessori della linea Daisy, ma si vocifera che ospiterà anche il lancio di due nuove fragranze in edizione limitata; un evento che avrà sicuramente grande risalto grazie alla già intensa attività sui social media.

 

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=dcyR7PFi-14′]

Gli avventori saranno accolti con cibo, bevande e musica e potranno prendersi una pausa dai tacchi a spillo nell’apposita area relax, che naturalmente sarà dotata di wi-fi! Ci saranno anche un photo-boot e una mostra fotografica dei lavori di Langley Fox ispirati alla linea Daisy.

I prodotti del negozio potranno essere acquistati utilizzando l’hashtag #MJDaisyChain, anche se non è ancora chiaro il criterio che determinerà il valore dei tweet. Probabilmente verrà preso in considerazione il numero di preferiti e retweet.

marc jacobs daisy Tweet campaign

Una cosa però è già nota; l’autrice del tweet più creativo si aggiudicherà l’oggetto più costoso del negozio, forse una borsa di Marc Jacobs.

C’è grande trepidazione per questo evento. Al punto che un giornalista ha commentato:

Questa è una mossa molto intelligente da parte di Marc Jacobs e certamente farà parecchio rumore su internet. Spero solo che non mandi in tilt la rete con tutto quel traffico.

I brand di moda stanno sperimentando approcci sempre più innovativi verso i social media. Ma a volte sembra che non riescano a liberarsi di una certa  spocchia, che per lungo tempo è stata parte integrante del loro fascino. Prendiamo il caso di Dior, che ha un curatissimo account Instagram con migliaia di follower, ma non segue nessuno a sua volta. Che senso ha essere snob sui social network?

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?