LVenture punta su 5 nuove startup made in Italy

Wineowine, Thingarage, Appeatit, Spotonway e Zenfeed sono le 5 nuove start up che accrescono la famiglia dei progetti finanziati da LVenture Group

LVenture punta su 5 nuove startup made in Italy

Si chiamano Wineowine, Thingarage, Appeatit, Spotonway e Zenfeed: sono le 5 nuove startup che si aggiungono alle 19 già finanziate da LVenture Group per un totale di 5,5 milioni di finanziamenti erogati. La holding operante a livello internazionale nel settore del venture capital è specializzata nell’area dell’ICT, in particolare in startup del mondo digitale, ad esempio mobile, gaming, fashion design, social network e crowdsourcing.

Scopriamo insieme le nuove nate grazie al supporto di LVenture.

LVenture punta su 5 nuove startup made in Italy

Food, Wine & Startup

Appartengono al settore food e dell’enogastronomia WineOwine e Appeatit. La prima è una piattaforma di vendita di vini che promette eccellente qualità a un prezzo particolarmente competitivo attraverso vendite flash. WineOwine si pone come interlocutore diretto e qualificato con i migliori produttori vinicoli e, accorciando la filiera, riesce a garantire prezzi bassi ed equi per chi produce, oltre che ridotte emissioni di CO2. E se il vino è sconsigliato in pausa pranzo, di certo non lo è Appeatit, il servizio ideato per gestire al meglio la pausa abbattendo le file al bar o al ristorante e l’attesa che le pietanze siano pronte. Attaverso il sito appeatit.com è possibile prenotare il ristorante preferito, scegliere cosa mangiare dai menù caricati sul sito, indicare l’ora di arrivo ed eventualmente pagare online. Il risultato? Più tempo per rilassarsi e meno stress e attese.

Tecnologia 3D

Si dichiara non un semplice strumento per creare oggetti, ma una piattaforma per rendere reali le proprie idee. Thingarage, infatti, si posiziona come l’interlocutore dei designer nella realizzazione di modelli tridimensionali di altissima qualità. Più nello specifico, si tratta di una piattaforma di crowdsourcing per modelli destinati alla stampa 3D per mezzo della quale gli utenti potranno richiedere un oggetto che desiderano realizzare e ottenerne il progetto che gli consentirà di farlo diventare realtà.

LVenture punta su 5 nuove startup made in Italy

A caccia dell’offerta migliore

I consumatori sono sempre più sensibili agli sconti e alle offerte promozionali. Lo sa bene il team di Spotonway che ha dato alla luce una webapp che consente di individuare offerte vantaggiose e geolocalizzate. La piattaforma permette all’utente di navigare tra le offerte disponibili sul sito e di recarsi nel punto vendita a verificare di persona che il prodotto sia quello desiderato. Nessun vincolo di registrazione e nessun pagamento è richiesto da Spotonway: l’utente dovrà solo scaricare il QR code corrispondente all’offerta e finalizzare l’acquisto attraverso un apposito tablet presente in negozio.

Stop allo stress da news

Viviamo bombardati da informazioni e l’ansia di non essere sufficientemente aggiornati ci colpisce quotidianamente. La soluzione arriva da Zenfeed, l’aggregatore di news che studia le preferenze dell’utente attraverso il comportamento online e sui social networks. Al contrario degli aggregatori esistenti, la startup promette di fornire solo informazioni che l’utente considera utili, ordinandole per la rilevanza che, secondo l’algoritmo, esse hanno per l’utente.

Ma LVenture non è solo startup e crowdsourcing. La società ha annunciato un progetto di formazione alle professionalità web e una Tech City all’interno della Stazione di Roma Termini.

 

 

Credits picjumbo.com, linktechgroup.com, cefaluweb.com