Apple: l'ultimo spot si ispira a "L'attimo Fuggente" [VIDEO]

Apple veste i panni del professor John Keating per ispirare i suoi fan.

Apple: l'ultimo spot si ispira a "L'attimo Fuggente" [VIDEO]

Poesia, amore, bellezza. È da molto tempo che non ci capita più di vedere un ad del settore tecnologico che mostra questo e non connessioni social, velocità di navigazione, tool integrati per fare tutto dappertutto. Con il suo ultimo video intitolato “Your verse“, Apple torna invece a parlarci di ispirazione.

Apple costruisce l’intera creatività del video su un bellissimo voiceover tratto dal film del 1989 “L’Attimo fuggente” (titolo originale Dead Poets Society), diretto da Peter Weir. La voce che recita il monologo sulla poesia è quella di Robin Williams nei panni del professor John Keating, insegnante di lettere anticonformista che cambia la vita agli studenti del severo collegio maschile Welton.

“Non leggiamo e scriviamo poesie perché è carino: noi leggiamo e scriviamo poesie perché siamo membri della razza umana, e la razza umana è piena di passione. Medicina, legge, economia, ingegneria sono nobili professioni, necessarie al nostro sostentamento, ma la poesia, la bellezza, il romanticismo, l’amore, sono queste le cose che ci tengono in vita. O me o vita, domande come queste mi perseguitano. Infiniti cortei di infedeli. Città gremite di stolti. Che v’è di nuovo in tutto questo, o me o vita. Che tu sei qui, che la vita esiste, e l’identità, che il potente spettacolo continua e che tu puoi contribuire con un verso. Che il potente spettacolo continua e che tu puoi contribuire con un verso. Quale sarà il tuo verso?”

Il monologo si chiude con un potente interrogativo, che Apple riprende nel titolo del video. Il messaggio che emerge è altrettanto suggestivo: noi siamo tutti, metaforicamente, dei poeti, e la tecnologia può aiutarci a scrivere i nostri versi.

Apple: l'ultimo spot si ispira a "L'attimo Fuggente" [VIDEO]

Apple: l'ultimo spot si ispira a "L'attimo Fuggente" [VIDEO]

Apple: l'ultimo spot si ispira a "L'attimo Fuggente" [VIDEO]

Dopo gli ultimi video (tra cui il natalizio “Misunderstood“) che avevano portato al brand non poche critiche riguardo all’eccessiva rappresentazione del rapporto uomo-macchina a sfavore delle relazioni interpersonali, Apple sembra tornare allo stile comunicativo originale, quello di “Think Different” per intenderci, distillati di ispirazione e invito alla creatività.

Lo spot, che promuove iPad Air, è un interessante seguito al precedente “Pencil” in cui un’altra voce narrante, quella di Bryan Cranston, pure elogiava l’atto creativo, ma lo strumento iPad faceva da evidente e predominante filo conduttore.

“Your Verse” ha un respiro molto più istituzionale, tanto da fungere non a caso da trailer dell’iniziativa di Apple che invita tutti i fan a raccontarsi tramite le proprie creazioni. Un video di ispirazione globale, che mostra sequenze video provenienti da culture e costumi di tutto il mondo.