Google acquisisce Nest per 3,2 miliardi di dollari [BREAKING NEWS]

Con l'acquisizione della Nest Labs, la seconda più costosa nella storia di Mountain View, si aprono interessanti scenari nel mondo della domotica

Continuano le acquisizioni strategiche da parte del gigante di Mountain View, che con quest’ultimo colpo si porta a casa la giovane realtà della domotica, Nest Labs, già finanziata dal programma Google Ventures. La Nest produce dispositivi domestici dotati di un design innovativo e capaci di apprendere le nostre abitudini, nonché di essere controllati in remoto.

Presentato al Ces 2012, il termostato Nest è stato il primo prodotto ad attirare l’attenzione sulla società di Palo Alto, fondata da un certo Tony Fadell, l’uomo che ha disegnato l’iPod per la Apple. L’altra soluzione attualmente proposta dalla neo-acquisita Nest, è invece un rilevatore di fumo intelligente, in grado di segnalare diversi livelli di allerta. La missione di Nest è quella di creare prodotti semplici e di appeal che rendano più facile e sicura la nostra vita.

I commenti all’operazione sono pieni di entusiasmo da entrambe le parti e l’accordo non sembra scontentare nessuno. Nest continuerà ad operare sotto la guida del suo Ceo, Fadell, mentre per Google si aprono interessanti scenari nella domotica. Dopo aver invaso il mondo dell’elettronica con i suoi prodotti e le sue acquisizioni, la grande G è alle prese con una nuova sfida che potrebbe portarla ad essere sempre più parte integrante delle nostre vite.