Perchè pensare strategie social media e SEO insieme

Il tag qui è #allineamento, cioè utilizzare i dati provenienti dai social per costruire strategie SEO che funzionano

Ti domandi se i link che arrivano dagli share e i retweet dei tuoi post c’entrano qualcosa con la SEO? In questo post cerchiamo di rispondere a questa domanda.

I social media hanno un ruolo determinante nell’attirare nuovi lettori e migliorare la visibilità dei tuoi contenuti web. E la SEO come entra nel processo?

SEO e social media non possono operare separati.  Perché  i social media giocano un ruolo importante nella SEO e questo ha il potenziale di essere distruttivo per lo status quo.”

Quella sopra è la risposta di Warren Lee  , SEO Manager di Abobe, che in un post sull’allineamento fra SEO e social media  racconta quale strategia intraprendere per unire due ambiti originariamente nemmeno menzionabili nella stessa frase.

Dunque quale strategia per far lavorare insieme social media e SEO?

La parola chiave qui è allineamento, in poche parole si tratta di ragionare  su quello che funziona di più sui social media (‘regnanti’ della condivisione nel web)  e metterlo al “servizio” del SEO. La soluzione è utilizzare i dati, che dai social provengono, all’interno di una strategia SEO.

Vediamo insieme i punti toccati da Lee per mettere in atto questo processo.

Il valore dell’allineamento di SE2O e social media

Tradizionalmente la SEO si concentra sul contenuto, i link e le architetture del sito e questi restano fattori fondamentali per un buon lavoro di ottimizzazione.

Ma i social media hanno conquistato il loro spazio web e avanzano, quindi entrano nel processo di ricerca dei motori di ricerca e una buona SEO ora deve tener conto anche di identità, relazione e contenuto condiviso.

Lee, cita l’esempio sperimentato direttamente in prima persona dei risultati di ricerca, subito dopo aver pubblicato un post su Google+.

“Scalare” SEO & Social media

Scalare, nel senso di ridimensionare, gestire e fornire linee guida per mettere in pratica le migliori azioni social all’interno di della strategia SEO di un’azienda.

“Più ampia è la tua impronta social, le tue azioni sui social media, più impatto avranno sulle tue azioni SEO.”

Lee racconta che in Adobe sono state introdotte politiche e linee guida per l’uso dei social media in modo che i dipendenti siano autorizzati ad utilizzarli, contribuendo così direttamente al ridimensionamento degli sforzi di Adobe in questo campo.

Allineamento basato sui dati

I social media possono amplificare gli sforzi nel fare content marketing: lanciare un  messaggio nel mucchio non porterà risultati, il valore sta nell’ascoltare il tuo pubblico.

Utilizzare i dati dei social è utile migliorare le strategie di marketing. Grazie ai dati che ricavi dai social media, il tuo pubblico ti sta dicendo quali siti visita e quali sono i contenuti che gli interessano: questo permette di pianificare una strategia SEO più precisa.

Allineamento tattico e strategico

Ovviamente per mettere insieme social media e SEO in maniera efficace l’allineamento deve essere anche fra chi all’interno dell’azienda si occupa di loro. Bisogna creare una sinergia fra chi si occupa di SEO e chi di social media.

Lee racconta che, ogni trimestre in Adobe,  i due reparti discutono insieme opportunità di allineamento, tattiche, prossimi passi, e strategie. Nei processi SEO viene coinvolto il team social. Si studiano e ideano le migliori pratiche di posizionamento, l’ uso di parole chiave, si fornisce supporto, ad esempio per il rel-author (associa la paternità di una pagina web alla persona che lo ha scritto) e l’utilizzo dei link.

Sono stati ad esempio inseriti una serie di strumenti nei canali dei social media. Sono stati integrati all’interno dei CMS consigli di best practice SEO.

Innovazione

Che significa “Innovare”? Comprendere che le conversazioni sociali possono suggerire una serie di parole chiave utili per pianificare la propria strategia SEO: allo stesso modo, le medesime keywords possono implementare una strategia di social media markeging. Tutto questo rappresenta un ciclo, che diventa virtuoso perché l’impegno sociale aumenta le prestazioni di ricerca, e spinge conversazioni più social.

Il SEO non deve dedicarsi solo ai contenuti, che linka, e l’architettura del sito, ma anche alla costruzione di un’identità sociale, delle  relazioni e dell’engagement.

Utilizzare i dati sociali per determinare che cosa vogliono i clienti e dove preferiscono fruire dei contenuti online, combinati ai dati SEO, permette di  sviluppare una strategia che può indirizzare il cliente in un modo continuo e ben informato.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?