Il corso online in Digital PR della Ninja Academy: attivare e gestire la relazione tra le persone e i brand

Generare il passaparola, intercettare le community di riferimento, individuare e coinvolgere gli influencer e gestire una social crisis nelle lezioni di Giovanna Montera

Fabio Casciabanca
Fabio Casciabanca

Editor Business Ninja Marketing

Dar vita e gestire una campagna di Digital PR è una delle attività più efficaci nella propagazione dei messaggi pubblicitari, in cui gli user generated content rappresentano un’arma vincente nel panorama dell’interazione che anche i grandi brand necessitano, per attivare il passaparola (WOMM) e la propagazione virale in rete.

Diventare un Digital PR richiede una forte conoscenza degli strumenti che consentono una valida individuazione delle community di riferimento per la campagna e degli influencer; strumenti dai quali non si può prescindere per la generazione di interesse sul prodotto o sul brand che si vuole promuovere.

Il corso online in Digital PR di Ninja Academy, con la docente Giovanna Montera, ha fornito a noi partecipanti gli essenziali tools per l’individuazione delle fonti su cui raccogliere dati, ma anche validi consigli per operare le scelte adatte nella creazione della campagna.

Generare discussioni attraverso il seeding

Le community on line si aggregano in forum, gruppi, pagine sui social network.

Attraverso il buzz seeding, la pratica di segnalare un contenuto a community  potenzialmente interessate al messaggio della campagna, si possono facilmente generare discussioni in relazione alla attività promozionale di cui ci occupiamo, scrivendo ai moderatori, riconoscendo gli opinion leader, il tutto mantenendo dei presupposti di chiarezza e onestà della relazione verso chi ci legge: presentarsi in maniera corretta, firmarsi, lasciare link di riferimento e, soprattutto, seguire l’evolversi della discussione.

Altra attività di seeding è la Blog Relation, che prevede il conivolgimento degli influencer e dei blogger.  Questo rapporto si sviluppa tramite una comunicazione diretta, spontanea e trasparente con il soggetto da coinvolgere che, per definizione, ha un pubblico di riferimento che ripone nel suo parere e nelle sue considerazioni una sorta di fiducia, o che ne attribuisce un carattere informativo.

Giovanna Montera individua e spiega in modo chiaro i criteri per l’individuazione di questi influencer: sicuramente un dato essenziale è la capacità di propagazione, cioè la quantità di utenti che verranno raggiunti dal messaggio; è necessario però che il soggetto in questione goda di una vera e proprio autorevolezza, generata dal basso e dunque proprio dall’apprezzamento e dalla condivisione di interessi degli utenti.

I tool indispensabili per diventare un bravo Digital PR

Sono tanti e differenti i tool che permettono la comparazione tra diversi account e blog per la definizione della corretta strategia di digital pr; ebuzzing permette la comparazione dei blog, divisi per aree tematiche (guardate come si posiziona ninjamarketing), che calcola un punteggio incrociando diversi parametri: link in entrata, condivisioni dei post su Facebook, Twitter; Alexa Rank è invece un indice di valutazione dei siti web calcolato sulla base del loro traffico (pagine viste) ed il numero di visitatori unici ricevuti negli ultimi tre mesi. Ma sono davvero tanti gli strumenti messi a disposizione dal docente per un’analisi esaustiva.

Lo studio e l’utilizzo di questi strumenti permettono una concreta individuazione dei nodi della comunicazione necessari alla propagazione del messaggio.

Mettere subito in pratica le nozioni apprese si rivela uno dei presupposti essenziali per la corretta assimilazione delle informazioni: i question time alternati alle lezioni hanno consentito uno scambio di opinioni tra gli utenti che hanno partecipato al corso, rendendo viva la discussione e, anzi estendendola a situazioni e riferimenti non strettamente legati al tema, ma che evidenziano una sicurezza nell’utilizzo degli strumenti acquisiti e la necessità di procedere su step successivi.

Il corso stesso è stato, per noi partecipanti, una ottima occasione di generare relazioni e condividere idee: il gruppo facebook dedicato al webinar ha promosso una intensa relazione tra noi studenti, complice la disponibilità della docente a partecipare alle discussioni, più o meno attinenti, anche fuori dagli orari stabiliti.

 

Le domande rivolte, le cui risposte sono state immediatamente fruibili dai presenti e a disposizione di tutti anche in seguito sulla piattaforma online, e le esercitazioni assegnate hanno costruito un vero caso concreto da sviluppare: strutturare una campagna di digital pr per il lancio di una birra premium attraverso l’individuazione dei canali a cui rivolgersi, la stesura di una email pitch e la strategia di coinvolgimento.

Non solo Digital PR: consigli, amicizie, relazioni in stile ninja

Preziosi consigli, formazione eccellente, relazioni produttive e voglia di conoscersi tra i partecipanti sono stati elementi di pregio del corso in DigitalPR della Ninja Academy, senza dimenticare il grande supporto e la disponibilità della docente Giovanna Montera e di Assia Hassanein.

 

Date una occhiata agli altri corsi in programma e Be Ninja!