Facebook Hacknight: ecco i vincitori della prima edizione italiana

Oltre 300 programmatori e startupper, 18 gruppi di lavoro e tre progetti italiani molto innovativi hanno animato la notte romana

Facebook Hacknight: ecco i vincitori della prima edizione italiana

Si è chiusa con straordinario successo la Facebook Hacknight, il primo hackathon Facebook tenutosi a Roma nella notte tra venerdì 25 e sabato 26 ottobre negli spazi di LUISS ENLABS presso la Stazione Termini ed organizzato da eZecute in collaborazione con LUISS ENLABS – la fabbrica delle startup, Codemotion e Roma Startup.

Vincitori i tre progetti più creativi che si sono distinti per capacità di esecuzione, utilizzo innovativo delle tecnologie Facebook e impatto sul business e potenzialità sul mercato.

Oltre 300 programmatori e startupper hanno partecipato attivamente, dando vita a più di 30 team che si sonno confrontati in una notte di intensa creatività per realizzare i migliori progetti basati sulle tecnologie di Facebook. Di questi, ben 18 gruppi hanno completato il proprio lavoro e hanno così partecipare alla finalissima nella mattinata sottoponendo i propri pitch al giudizio di una giuria qualificata di mentor e giudici.

I vincitori

Si sono classificati primi nella graduatoria e aggiudicati i premi messi in palio da Facebook, ovvero crediti pubblicitari da utilizzare per promuovere le proprie applicazioni e sviluppare nuovi business:

Vincitore del 1° premio Facebook Hackaton – STAMPLAY
Il primo premio è stato assegnato a Stamplay, la startup del co-fondatore Giuliano Iacobelli. Il servizio proposto permette di automatizzare i processi per la gestione dell’online marketing (sito web, email marketing, social media) e di farli parlare tra loro, eliminando attività manuali. Con Stamplay un paio di semplici click supportano i marketer a focalizzarsi sui loro obiettivi.

Vincitore del 2° premio Facebook Hackaton – SMART GYM
Il secondo vincitore è Smart Gym sviluppata dal coder indipendente Luca Vallarelli. Grazie a questa applicazione, lo smartphone si trasforma in un vero e proprio personal trainer che analizza l’esecuzione degli esercizi, comunica come migliorare le proprie performance e garantisce la possibilità di un risveglio muscolare in qualsiasi momento e luogo. Collegandosi direttamente con l’account Facebook si possono condividere i propri risultati per far vedere agli amici che da “soffiatori di minestrine” state diventando dei “bodybuilder”.

Vincitore del 3° premio Facebook Hackaton – GAMEPIX
Il terzo classificato è GamePix, il social game network accessibile da qualsiasi device ideato da Valerio Pullano, co-founder della startup GamePix. Si tratta di una piattaforma aperta che permette agli sviluppatori e ai gestori di fan page di pubblicare e monetizzare i propri videogames, raggiungendo direttamente i giocatori che possono divertirsi a migliaia di giochi con un unico avatar.

Facebook Hacknight: ecco i vincitori della prima edizione italiana

Le parole del Country Manager Facebook Italia, Luca Colombo

“Siamo molto soddisfatti dell’esito di questa prima Hacknight italiana perché è un’importante dimostrazione della creatività presente oggi tra startup e giovani sviluppatori nel nostro Paese e delle numerose opportunità di trasformare, grazie a Facebook, queste idee in progetti di business capaci di far crescere il digitale in Italia” dichiara Luca Colombo, Country Manager Facebook Italia e coinvolto in prima persona nella selezione dei vincitori.

“Quest’iniziativa ci ha permesso di mostrare concretamente come è possibile fare business attraverso Facebook e ha aperto un dialogo con la community dei coder e degli sviluppatori, un’area di mercato per noi assolutamente strategica in quanto genera valore all’interno della nostra piattaforma e risponde perfettamente al nostro obiettivo di offrire alle persone esperienze e contenuti innovativi e rilevanti”.

Altri premi

Sono stati inoltre distribuiti due Lazio Talent Award da Filas – società dedicata al sostegno dei processi di sviluppo e di innovazione del tessuto imprenditoriale della Regione Lazio – che consistevano in premi di €1.000 ciascuno per il migliore Team di Coders e la migliore Business Idea e così assegnati:

Best Coders Team – SPIDLY
Spidly, costola di una software house dedita allo sviluppo di web app del co-fondatore Claudio Pomo, si è distinta per l’adattabilità dell’interfaccia e la portabilità dell’idea su diverse piattaforme social. I coders durante la notte hanno infatti sviluppato una nuova funzionalità automatica e intelligente che permette a Spidly di valutare con maggiore accuratezza i contenuti multimediali recuperati dal web, proponendoli a loro volta sui vari social al fine di incrementare la popolarità delle pagine stesse.

Best Business Idea – GAMEPIX
Il social game network che si è classificato al terzo posto con la nuova applicazione multidevice per giocare da qualsiasi luogo a un’infinità di giochi si è aggiudicato anche l’award di migliore idea di business poiché consente agli amministratori delle pagine di monetizzare gli utenti.

Sono stati infine distribuiti premi in hardware per i migliori programmatori.

La gallery fotografica è su Facebook.