I Coca Cola Ekocenter portano l'acqua potabile nelle zone a rischio

Coca Cola trasforma dei container in veri e propri chioschi multiservizi, utili innanzitutto alla distribuzione di acqua potabile

Coca Cola lancia gli Ekocenter, delle unità container in grado di sopperire all’approvvigionamento di acqua potabile con un sistema di purificazione integrato.

Coca Cola ha annunciato una collaborazione cross sector con alcune grandi aziende tecnologiche come DEKA R&D, IBM, American Development Bank, McCann Health, NRG Energy e Qualcomm Technologies per realizzare un vero e proprio “container-chiosco” utile al benessere delle comunità in 20 Paesi entro il 2015.

Coca Cola porta a compimento la sua promessa, presa nel 2012, di fornire acqua potabile pulita alle comunità in difficoltà attraverso il sistema di purificazione dell’acqua denominato Slingshot™.

Verranno installate tra le 1500 e le 2000 unità container in forma di Ekocenters, che saranno dislocati in Africa, Asia, America Latina e Nord America entro la fine del 2015. Ogni Ekocenter offrirà un mix di prodotti diversi in base alle località, con servizi e risorse che potranno includere l’acqua potabile, l’energia rinnovabile, la comunicazione wi-fi, ma anche lo stoccaggio di vaccinazioni refrigerate nonché servizi legati all’educazione sanitaria e altre opportunità di lancio imprenditoriale e sviluppo della comunità.

Con questo impegno, Coca Cola si impegna a distribuire 500 milioni di litri di acqua potabile promuovendo un grande sviluppo locale nelle comunità che ne hanno più bisogno.

Diamo un’occhiata più da vicino: Ekocenter è un chiosco dal design modulare con la tecnologia di purificazione dell’acqua Slingshot™ al suo interno, trasformato da un container di trasporto a un container di servizi.

Questo sistema di purificazione usa la tecnologia legata alla distillazione del vapore compresso per trasformare qualsiasi fonte di acqua sporca o non potabile (di fiume, oceano ecc) in acqua pulita e potabile. Il Coca Cola Ekocenter può trasformare circa 800 litri di acqua potabile ogni giorno con un costo orario dell’elettricità che è minore rispetto a quello di un phon casalingo.

Un’iniziativa lodevole e soprattutto molto utile. E voi che ne pensate amici ninja?

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

Scritto da

Gabriella De Stefano

Copywriter

Gabriella ha 31 anni, quando ne aveva 8 le piaceva scrivere i temi, fare gli esercizi di inglese e ascoltare la radio. A poco più di 20 anni di distanza le cose non sono ... continua

    Condividi questo articolo


    Segui Gabakeshi .

    Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it