#WeHaveADream, il progetto di social writing di Telecom Italia e Scuola Holden

Un progetto in onore dei cinquant'anni del discorso di Martin Luther King

Ieri abbiamo partecipato alla conferenza stampa sull’inizio del nuovo anno scolastico alla (nuova) Scuola Holden di Torino. Durante l’evento e la presentazione dei partner è stato presentato un progetto di social writing nato dalla collaborazione tra Scuola Holden e Telecom Italia.

Il progetto si chiama #WeHaveADream, in occasione dei cinquant’anni del discorso di Martin Luther King, e non solo ne trarrà ispirazione, ma lo coinvolgerà – e un pochino stravolgerà – direttamente.

Il progetto andrà avanti 10 settimane e si svolgerà interamente online, coinvolgendo Twitter ed il sito ufficiale.

Ogni settimana uno scrittore – tra i nomi troviamo Stefano Bartezzaghi, Gad Lerner, Marco Berruto, Giovanni Veronesi, Diego De Silva ed altri ancora – proporrà un tema partendo da una parola chiave tratta dal discorso  di Martin Luther King, ed ogni giorno posterà un tweet che porti a riflettere su quella parola; questa prima settimana si comincia con #fede.

Gli utenti, dopodiché, potranno partecipare con un tweet (indicandolo con gli hashtag #wehaveadream e quello sul tema settimanale) ed ogni giorno ne verranno premiati quattro. Il passo successivo prevede che gli autori dei tweet scelti scrivano un breve racconto ispirato al loro tweet.

Tutti i racconti saranno pubblicati sul sito ufficiale e, alla fine del concorso, ne vinceranno quattro per ogni tema. Tre di questi verranno scelti da una giuria della Scuola Holden ed uno sarà il più apprezzato dagli utenti del sito. I vincitori vedranno i loro racconti pubblicati nel Discorso Condiviso.

Lo scopo è creare un grande discorso fatto di più voci, perché le parole così forti e così attuali di un discorso che ha segnato l’umanità non possono che continuare a far riflettere e ad ispirare. Grande è la scelta di Telecom Italia e della Scuola Holden di usare un canale potente come Twitter per far contribuire, ma anche per ascoltare queste voci.

Eccovi uno Storify con i tweet pubblicati durante la conferenza stampa ed alcuni pubblicati dagli utenti che hanno deciso di partecipare al concorso: