Martini ha festeggiato i 150 anni con il party più esclusivo dell’estate [GALLERY]

Sul lago di Como si è festeggiato il 150° anniversario del famoso brand italiano, in pieno stile Martini

Giovedì 19 settembre, nella magica cornice di Villa Erba a Cernobbio, sulle sponde del lago di Como, si è tenuto un party esclusivo per festeggiare i 150 anni di Martini. Da brava ninja-reporter ho messo l’abito da sera e mi sono immersa nella fantastica atmosfera 😉

L’arrivo in villa è stato roboante nel vero senso della parola. Dopo un sentiero che sembrava incantato, infatti, siamo stati accolti dalle auto della storica scuderia Martini Racing.

All’interno della villa abbiamo ricevuto il benvenuto da Chilly Gonzales e dalle sue favolose note.

Tra i numerosi ospiti internazionali e le celebrities c’erano anche i fortunati vincitori dei contest indetti sui social media. Io ho avuto l’occasione di conoscere Marina Cardone, vincitrice del contest organizzato in collaborazione con Vanity Fair, che ha dimostrato di avere lo spirito giusto, in sintonia con il motto del brand #luckisanattitude.

All’interno delle varie sale della villa ottocentesca sono state ricreate ambientazioni ispirate alle terrazze Martini, dove i bartender più importanti a livello internazionale ci hanno fatto gustare i più famosi cocktail a base Martini.

Nel giardino vista lago l’Orchestra Italiana del Cinema ci ha intrattenuti con i brani dei più famosi film fino all’arrivo di Lyly Allen, che si è esibita in una performance sul palco allestito sul lago.

Il momento più emozionante è stato quando dal terrazzo della villa si sono succeduti Edward D. Shirley – CEO Bacardi – e Facundo Bacardi, che hanno sottolineato come il brand Martini sia non solo un brand di liquori, ma  un iconic brand, uno stile di vita.

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=yUKQhXnI9TQ&feature=youtu.be’]

Il dj set di Mark Ronson ci ha poi fatto ballare al chiar di luna per il resto della serata.

Che altro dire? Una festa da sogno di una notte di fine estate. Auguri Martini!

Foto di Ida Perri