A Cricklewood nasce la piazza itinerante

Per sollecitare l'interesse comune sulla mancanza di spazi pubblici a Londra la piazza va in bicicletta.

Per combattere la mancanza di spazio pubblico, in quel di Londra (precisamente a Cricklewood), ci si appresta ad utilizzare piazze mobili.

L’agenzia Spacemaker in collaborazione con lo studio Kieren Jones, ha realizzato una struttura di dieci metri quadrati poggiata su cinque ruote e trasportata in bicicletta. Il luogo dove verrà posizionata la piazza itinerante, vedrà la realizzazione di una serie di eventi gratuiti tra cui concerti, cinema all’aperto e discussioni sul tema dell’urbanistica e dell’architettura. Nella speranza che si possa avere una città più fruibile e intelligente.

Il progetto è stato finanziato dall’Outer London Fund e rientra nella più ampia iniziativa di ringiovanire il centro di Cricklewood. la scelta è ricaduta sulla Spacemaker poiché l’agenzia aveva già ideato un progetto simile per Brixton Village. In quel caso però l’obiettivo era il recupero di spazi commerciali vuoti da destinare agli abitanti per le proprie attività.

L’idea della piazza itinerante è venuta dal momento che i proprietari di questi spazi non hanno concesso l’autorizzazione per poter operare una riqualificazione.

La struttura presenta in alto un orologio ed è provvista anche di ombrelloni e panchine realizzati con materiali riciclati da fornitori locali.


L’obiettivo di questa iniziativa è quello di dimostrare che spazi pubblici possono essere utili alla comunità e inoltre proprio a questa ci si rivolge con un interrogativo: “che tipo di spazi vogliamo e dove possiamo trovarli?”

La piazza anche se temporanea, vuole poter essere un incoraggiamento per cambiamenti a lungo termine a Cricklewood.