TechCrunch Italy: gli 8 finalisti dell’edizione 2013 [EVENTO]

Le top 8 fra le migliori aziende innovative del paese in gara al MAXXI di Roma per aggiudicarsi un premio da 50.000 ?

TechCrunch e Populis annunciano gli 8 finalisti ammessi alla Startup Competition di TechCrunch Italy, il principale evento italiano dedicato al digitale e alle startup, che lancerà la sfida finale a Roma il 26 e 27 settembre al MAXXI- Museo nazionale delle arti del XXI secolo.

I finalisti rappresentano le migliori startup italiane, selezionate tra oltre 200 candidature da un advisory board di esperti di tecnologia, venture capitalist, giornalisti e noti imprenditori dello scenario digital.

I progetti in finale verranno esposti nel corso di diversi pitch durante i due giorni dell’evento: il vincitore del premio del valore di 50.000 € offerti da  Populis verrà annunciato venerdì 27 settembre alle 18.30, durante la cerimonia di chiusura.

 

Le startup in gara nella finalissima di TechCrunch

I nomi dei finalisti sono l’esito di un’accurata selezione in più fasi, che ha individuato la top 8 fra le 34 migliori aziende innovative del Paese. I finalisti della Startup Competition di TechCrunch Italy 2013 saranno:

Aenduo impresa di Healthcare che offre servizi di telemedicina;

Bauzaar  dedicato al mondo degli amanti degli amici a 4 zampe;

Bemyeye  startup di rilevazioni dal territorio in crowdsourcing;

Fluentify.com per migliorare l’inglese con l’aiuto di tutor madrelingua di tutto il mondo;

GiPStech  un sistema di localizzazione indoor che funziona dove il GPS non può arrivare;

Pathflow  utile strumento per creare vere e proprie analytics nel mondo reale;

Sportboom  per organizzare eventi sportivi;

Vivocha  realizza una interazione per lo scambio di dati attraverso l’uso combinato di Voip, chat, video e strumenti di collaborazione.

L’ advisory board  che determinerà il vincitore è davvero stellare:

Paolo Barberis (Fondatore di Dada e Nana Bianca), Roberto Bonanzinga (Balderton), Fausto Boni (360 Capital), Mike Butcher (TechCrunch), Max Ciociola (MusixMatch), Luca De Biase (Nòva 24 – Agenzia Digitale), Mauro del Rio (Buongiorno!), Riccardo Donadon (H Farm), Lorenzo Franchini (Italian Angels For Growth), Massimiliano Magrini (United Ventures), Marco Marinucci (Mind The Bridge), Salvo Mizzi (Working Capital), Mauro Pretolani (TLCom), Massimo Sideri (Corriere della Sera).

 

40.000 euro per la visibilità

Il premio finale, offerto da Populis, consisterà in un fondo di 10.000 € e un pacchetto di visibilità di 40.000 € sulle media properties del Gruppo, fondato da Luca Ascani e Salvatore Esposito, che comprende alcuni tra i siti di news online più visitati in Italia, Germania e Brasile (Blogo, Excite Europe, Blog.de, Cidade Internet, Populis – ex-mokono, etc.).

“I pitch di quest’anno hanno svelato progetti grandiosi: siamo convinti che da questa edizione potrebbe uscire la prossima big idea in grado di trascendere i confini nazionali.” ha commentato Luca Ascani, co-founder di Populis e co-organiser dell’evento. “Le aziende digitali italiane dovrebbero porsi fin da subito un obiettivo, che in alcuni casi resta il limite principale dell’imprenditoria del nostro Paese: pensare in grande e concepire un progetto su scala internazionale fin dal primo giorno. Un tale tipo di approccio è fondamentale per non soccombere ai tempi di internet e il nostro scopo è proprio quello di offrire questo tipo di visione alle aziende emergenti che operano nel digitale, attraverso l’incontro con alcune tra le più affermate Tech Stars mondiali”