iPhone 5c non è abbastanza low cost per i mercati emergenti

Le statistiche sui mercati emergenti non promettono bene per Apple

Iniziamo subito coi fatti: il nuovo iPhone 5c non è low cost, eppure Apple lo presenta come tale. Perché?

Perché l’iPhone 5c acquistato con contratto 4G inUSA costa 99 dollari. Negli Stati Uniti avere un contratto 4G LTE è quasi imprenscindibile dall’acquisto di uno smartphone. Apple ha infatti preso accordi con operatori telefonici statunitensi ma anche con quelli cinesi: il grosso bacino di consumatori in Cina è un mercato che fa gola a tutti, anche ad Apple.

La domanda che gira sul web è: “Perché ora Apple, dopo anni di bianco e nero, se ne salta fuori con un iPhone colorato e in plastica (policarbonato)?”. La realtà è esattamente quello che gli Apple-fan più ortodossi non vogliono sentire: Apple deve seguire il mercato, esattamente come tutti i suoi concorrenti e deve conquistare i mercati emergenti, come la Cina.

Ma vediamo insieme questo nuovo device: le caratteristiche tecniche le saprete già, anche il design lo conoscete già perché ve ne abbiamo recentemente parlato. Tentiamo invece di capire perché Apple ha fatto determinate scelte e soprattutto come le ha comunicate.

Sì, è in plastica… e allora?

Leggiamo dal sito italiano di Apple:

“Un iPhone così non l’avevi mai visto. Né immaginato. iPhone 5c è fatto di plastica e non ha paura di farlo vedere, perché la plastica è il materiale migliore per dare massimo risalto ai suoi cinque, originali colori.”

Già il nuovo iPhone ha un guscio ultraliscio in policarbonato con un telaio rinforzato in acciaio che funge anche da antenna. Spiega Apple, che le singole parti del telaio vengono prima fissate alla plastica una per una, e poi saldate insieme con il laser per avere un assemblaggio ultrapreciso. In sostanza Apple ti dice che ha ripensato la plastica e che la sua scelta ti offre una solidità e una gamma di colori che prima era impensabile… soprattutto per gli altri produttori!

Think Colored!

I colori sono l’altro punto cruciale di questo device: dopo anni in cui Apple ci aveva abituato al black and white tanto da farne il primo punto di distinzione con tutti gli altri device sul mercato, il simbolo del suo design unico, questi colori sono un boccone difficile da digerire. Apple dichiara che la loro gamma di colori è unica, scelta accuratamente e ancora una volta invita i consumatori a “pensare diversamente”: “Think Different!” ricordate?

Per “vivere il colore” Apple ha riprogettato il suo iPhone 5 tutto dal colore: la grafica è infatti “abbinata” al colore del guscio e le custodie studiate da Apple sono anch’esse colorate e pensate per 30 combinazioni diverse. Il prezzo delle custodie? 29 $: neanche queste sono molte economiche…

Un iPhone che non accetta compromessi

 “Il nostro scopo non è mai stato creare un telefono colorato, ma creare un nuovo modo di immaginare tutto quel che può essere un iPhone.”

L’iPhone 5c è pensato per dare il massimo con il nuovo iOS7: abbiamo già detto dell’interfaccia utente che “è in tinta” col guscio, ma Apple precisa che questo device da il meglio di sé grazie al nuovo sistema operativo che però garantisce il risparmio della batteria. “Un fulmine in tutto. Ma ci va piano con la batteria” dice Apple.

La promessa di una batteria più durevole, era poca cosa, deve essersene accorta anche Apple. Per questo è sembrato necessario chiarire che questo iPhone 5c non accetta compromessi in qualità: chip A6, fotocamera iSight da 8MP, display Retina da 4″, reti 4G LTE ultraveloci e una nuova videocamera FaceTime HD (N.d.A.: era l’ora!).

Low cost: un mercato difficile da conquistare!

Sappiamo che molti rimpiangono i tempi di Steve Jobs: persino gli Androidiani in qualche modo accusano la noia di una guerra che non sembra ai livelli degli anni in cui Apple sfornava il primo iPhone, iPad e la rivoluzione dell’iPhone 4. Ma soprattutto si avverte il fatto che Apple teme la minaccia di Samsung e persino di Nokia, ora a braccetto con Windows: e li teme nel mercato dei device low cost.

Markellos Diorino di UpStream ha dichiarato al Daily che Apple ha fatto la mossa sbagliata, motivandola coi risultati delle statistiche: “Se Apple ha progettato l’iPhone 5C al fine di catturare i mercati emergenti, ha preso una piega sbagliata. L’iPhone 5C ha un prezzo significativamente più alto di quanto gli analisti avevano previsto e secondo una recente ricerca che abbiamo condotto, un terzo dei consumatori dei mercati emergenti pagherebbe solo 100$ o meno per uno smartphone”.

Attendiamo di vedere come risponderà il mercato all’uscita del nuovo iPhone 5c e se a beneficiarne saranno più gli operatori telefonici (ci avevate pensato?) o Apple.