Reflektor, il nuovo video interattivo degli Arcade Fire

Un video interattivo che cambia la storia del videoclip

Ancora una volta la rock band Arcade Fire torna a far parlare di sé con ad una campagna di promozione davvero coinvolgente, che sta riuscendo a sorprendere i loro fan nel mondo grazie ad un nuovo video musicale interattivo, progettato per ispirare e provocare e spingere ai limiti sia la tecnologia web che il vostro dispositivo mobile.

Gli Arcade Fire hanno messo in piedi un progetto che probabilmente ricorderemo negli anni a venire quando i video interattivi saranno all’ordine del giorno. Per rendere tutto ciò possibile la rock band ha stretto un legame collaborativo con Google Chrome per rilasciare un’esperienza interattiva, dove lo spettatore può dirigere e modificare a suo piacimento alcune delle parti del video musicale di Reflektor, brano pubblicato dalla band all’inizio di questo mese.

Iniziate subito a provare questa nuova esperienza aprendo il link www.justareflektor.com dal vostro browser google chrome o da smartphone o tablet: il sito è anche in lingua italiana!

Un video interattivo e open source

Il video è un esperimento open source di Google Chrome che consente utilizzando uno smarthpone, un tablet o un mouse per computer di giocare con la grafica del video o di incorporare il proprio volto in esso.

Insieme al Team di Google Chrome , la band canadese ha girato un videoclip con la regia di Vincent Morriset ideato per andare oltre alla visione  passiva, cercando di  farla diventare un’esperienza personale ed unica dello spettatore

Con Just a Reflektor, avete nelle vostre mani la possibilità di generare e modificare parte del video musicale che state riproducendo; ad esempio il  semplice movimento del mouse all’interno del video, crea effetti grafici  diversi in punti differenti della canzone usando la capacità di Google Chrome di gestire hardware grafica accelerata.

Per visualizzare il video c’è bisogno di Google Chrome mentre la webcam è facoltativa, ma migliora notevolmente il video, trasformando il titolo della canzone e riflettendo le intenzioni dello spettatore direttamente nel video musicale.

Un video interattivo anche mobile

Potete provare questa esperienza anche usando un dispositivo mobile: seguite la procedura sul sito del video, avrete a quel punto la possibilità di provare davvero qualcosa di molto più emozionante, per questo non vi anticipiamo nulla!

Girato ad Haiti, “Just a Reflektor” racconta il cammino tortuoso di una giovane donna, durante il quale incontra dei misteriosi ragazzi incappucciati; la storia è semplice ma è di contorno al sontuoso pasto di effetti interattivi.

La campagna virale

A contorno del video e del sito web, è stata progettata una campagna virale che per una strana simbologia numerica è terminata il 9/9 alle 9 pm quando in tutto il mondo è uscito il video ufficiale del singolo che è stavolta girato dal celebre artista Antonj Corbjn.. Nello stesso momento, gli stessi Arcade Fire, alle 9 pm si sono esibiti in un secret show al Salsatheque di Montreal, con lo pseudonimo di The Reflektors. Indovinate quanto costava il biglietto per assistere al live? Appunto 9$!

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=_3D8hYIfpqg’]

Tutto è iniziato con una misteriosa campagna di guerrilla marketing a inizio luglio, dove sono apparsi sugli edifici e marciapiedi di tutto il mondo, graffiti e stancil con il logo “Reflektor”

Gli Arcade Fire hanno sviluppato una campagna virale per incuriosire il pubblico in rete creando un account di Instagram dove venivano raccolte tutte le foto della campagna di marketing, con i vari loghi e stencil  “Reflektor” che ripetono nuovamente la simbologia del 9.

Wildrness Downtown: il video in collaborazione con Google Maps

Gli Arcade Fire non sono nuovi sorprenderci con delle campagne di promozione rivoluzionarie e innovative: infatti già qualche anno fa in occasione del lancio del loro singolo “We used to Wait” la rock band strinse un legame di collaborazione con Google Maps e Google Street View, riuscendo a sviluppare  una campagna denominata Wildrness Downtown  grazie ad un video interattivo, nel quale il protagonista assoluto era lo spettatore.

La campagna vinse i Cannes Lion e i Webby Awards nel 2011.

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=EKg2HJ_qvKA’]

Nel video, una volta inserita la vostra via di casa, partiva una sequenza di immagini, con  un ragazzino incappucciato che percorreva le strade della vostra infanzia, nella quale siete cresciuti, con in sottofondo la canzone degli Arcade Fire.

Un’esperienza emozionante che è valsa alla rock band numerosi riconoscimenti in campo di innovazione e che gli ha consentito di allargare, di non poco, il loro pubblico. Vedremo ora quanti fan nuovi porterà l’esperimento di Reflektor  alla band!