Nike Concept Store a Shanghai: nuova vita ai rifiuti

Il nuovo Concept Store è progettato e realizzato utilizzando interamente con materiali di recupero

 

Il nuovo Concept Store Nike a Shanghai va ad aggiungersi alla lunga lista di iniziative volte alla sensibilizzazione nei confronti delle tematiche ecologiche.

Costituito interamente di materiale di scarto, questo store sembra un inno alla seconda vita di quello che viene chiamato “spazzatura”, progettato e realizzato da Miniwiz Sustainable Energy Development LTD.

Qualche numero?

2.000 bottiglie riciclate per costruire gli oltre 180 metri di cavi elettrici, le pareti ed il soffitto a pannelli sono costituiti da oltre 50.000 tra CD e DVD usati e i pannelli che li compongono sono rinforzati da un materiale interamente organico derivato dal riso: il Rice Husk Sio2. Se poi si considera che questi pannelli sono stati progettati in modo da ottimizzare la diffusione di suono e luce al fine di un minore fabbisogno energetico, abbiamo una discreta panoramica di quanto “Green” miri a farsi considerare Nike.

Ricordandosi poi che nel 2008 l’endorsement della stella NBA Steve Nash ha lanciato il primo modello di scarpa professionale ecologica, interamente composta di materiali di scarto e confezionata in un packaging riciclabile al 100%, si può affermare che non solo lo store, ma anche alcuni prodotti venduti, sono fatti con la spazzatura. Bene, ci vien da dire!

Non resta che chiedersi quale sarà il prossimo passo di un baffo, o swoosh che dir si voglia, sempre più verde.

 

 

 

 

 

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?