#nofilterjustrayban: la campagna Ray-Ban che unisce ambient e social media

Direttamente dal Belgio arriva l??ultima azione di ambient marketing targata Ray-Ban.

Massimo Sommella

Editor & Project Manager Ninja Marketing

Per il lancio della nuova linea di occhiali da sole con lenti colorate polarizzate il celebre brand Ray-Ban si è affidato all’agenzia DDB Brussels che ha ideato una campagna pubblicitaria che unisce il mondo online e quello offline.

Per farlo si è deciso di utilizzare in maniera nuova la tecnica del tryvertising – evoluzione del tradizionale sampling – non semplicemente offrendo ai clienti la possibilità di avere il prodotto in omaggio ma entrando nel loro spazio quotidiano, comunicativo e sensoriale.

Come? “Riprogettando” i tram delle principali città del Belgio e in particolare decorandone i tradizionali vetri-finestra, di solito trasparenti o fumé, con repliche reali dei nuovi colori Ray-Ban. I mezzi di trasporto sono dunque diventati i “Ray-Ban Test-Drive Trams” che hanno permesso ai viaggiatori di guardare la città da un nuovo e coloratissimo punto di vista.

All’interno dei tram coinvolti nella campagna alcuni tradizionali annunci invitavano poi i viaggiatori a scattare foto e condividerle online senza filtri con l’hashtag  #nofilterjustrayban(clicca qui per vedere tutte le interazioni in tempo reale).

Ninja della comunicazione all’ascolto, cosa ne pensate di questa campagna?

 

Credits:
Agency: DDB Brussels
Client: Ray-Ban Belgium (Luxottica Group)
Marketing Manager: Dagmar Sleuwaegen
Agency: DDB Brussels
Creative Director: Peter Ampe
Creation: Gertjan De Smet
Account Manager: Gertjan De Smet
Strategic planner: Maarten Van Daele
Head of Digital: Geert Desager
Online producer: Simon De Pauw, Sevenedge
Experience Architect: Maarten Breda
Graphic Designer: Arnaud Hemroulle
Production company: Lijncom, JCDecaux, Clear Channel
Photographer: Mary-Ann Koninckx, Yannick Tielemans
Media: website, transit, social media

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?