Un cellulare, un passante ignaro e un incredibile tour di Shanghai

Una singolare candid camera con protagonista un cellulare abbandonato per strada...

Quante volte vi è capitato di girare per la vostra città e accorgervi di non conoscerla veramente bene?

A questo ha pensato Time Out Shanghai che ha creato un’insolita candid camera che ha visto un ignara ragazza coinvolta in un incredibile quanto inaspettato tour per Shanghai.

L’esca era un cellulare abbandonato per terra in una strada della città, intorno le telecamera nascoste di Time Out: molti passanti si sono accorti del telefono e lo hanno ignorato, solo una ragazza con un gesto veloce e furtivo si è appropriato del cellulare e si è allontanato.

Le telecamera hanno allora seguito la “ladra”, filmandola di nascosto. La vera candid camera prende il via quando il telefono “rubato” riceve un messaggio: “Stai cercando di rubare il  nostro cellulare?”.

La giovane risponde dicendo che  non l’ha rubato ma lo ha trovato e dall’altro capo della chat l’ignoto padrone del cellulare risponde “Bene, puoi riportarmelo…” E da lì l’avventura ha inizio!

Insieme ad un’amica, le due giovani seguono le indicazioni che ricevono via messaggio e si ritrovano a bordo di una tipica black cab (il taxi) londinese prima, poi in un archivio cittadino di film d’epoca, poi all’Ultraviolet, un ristorante che unisce le tecnologie multisensoriali alla cucina, poi ancora al Peace Hotel ad ascolatare la Old jazz Band, e così via fino a notte fonda come potete vedere dal video qui sotto:

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=XiVePfOOzGM’]

La candid camera, che ha visto la collaborazione del Limelight Studio e dell’Energy BBDO Asia, è una campagna di marketing davvero non convenzionale: un modo insolito per dire che con una guida (come Time Out) puoi scoprire posti anche vicini a te e di cui non avresti mai immaginato l’esistenza!

Singolare come il co-protagonista di questa storia sia un cellulare: in un’epoca dove le informazioni viaggiano nelle nostre tasche, non si può ignorare il ruolo che la mobile experience ha ormai nella vita di tutti noi.

P.s. Ragazzi, se trovate un cellulare per terra, non appropriatevene ma cercate piuttosto di trovare o contattare il proprietario, mi raccomando!