4 consigli per una strategia marketing su Facebook

La coautrice del volume ??Facebook Marketing All-in-One for Dummies? dà alcune semplici regole per impostare una strategia marketing di successo.

Facebook Fanpage marketing

Promuovi la tua attività su Facebook con una precisa strategia? Funziona? Se non hai una strategia precisa con degli obiettivi misurabili, non puoi valutare il ritorno del tuo investimento di tempo e risorse sui social media.

La tua attività di marketing su Facebook non deve procedere a vista, ma deve essere inquadrata all’interno di una più ampia strategia per il raggiungimento degli obiettivi.

Andrea Vahl, community manager di Social Media Examiner e coautrice del volume “Facebook Marketing All-in-One for Dummies”, ha dato una serie di dritte per impostare un’efficace strategia di marketing su Facebook.

Cosa ti serve per iniziare

Prima di avventurarti su Facebook, dovresti aver pronte queste cose:

– un buon sito web: il tuo sito è l’hub del tuo business. Dovrebbe essere professionale e mostrare cosa hai da offrire ai clienti;

– un business model e un business plan chiaro: come farai utili? Sembra ovvio saperlo, e invece molti imprenditori non hanno né un solido business plan, né hanno idea della struttura complessiva dei costi e quindi di quanto possono spendere per il marketing;

– un servizio di email marketing: la maggior parte delle attività ha ancora bisogno di un servizio di email marketing. L’email non è affatto morta ed è ancora il modo migliore per rimanere in contatto con i clienti abituali e con quelli potenziali. Si chiama direct marketing non a caso. Ci sono molti provider tra cui scegliere a seconda delle esigenze e soprattutto del budget: Constant Contact, AWeber, iContact, Infusionsoft, MailChimp, Office Autopilot;

– una Facebook Page ottimizzata

Ecco allora le cose da fare per mettere a punto una strategia di marketing infallibile su Facebook.

#1 Imposta gli obiettivi

Ogni strategia nasce in funzione degli obiettivi. Cosa vuoi dalla tua pagina Facebook? Vendere, ovviamente. Ma ci sono tutta una serie di percorsi secondari da non sottovalutare che possono portare alla vendita. Per esempio:

– aumentare l’esposizione e la brand awareness: questo parametro potrebbe essere difficile da misurare, ma potrebbe essere misurato attraverso i nuovi like alla pagina. Fissa una soglia precisa e raggiungibile a questo obiettivo (per es. raggiungere 500 nuovi target like in tre mesi)

– creare una comunità fidelizzata: questo obiettivo può essere misurato attraverso le metriche di Facebook che misurano l’engagement come il ”numero di persone che sta parlando di questo argomento “. Le persone con cui devi fare affari vogliono conoscerti e soprattutto devono fidarsi di te. La creazione di una comunità fidelizzata ti aiuta a creare questo legame.

– accreditarsi come fonte autorevole: Facebook è il posto perfetto per mostrare che hai una conoscenza approfondita di qualche materia e aggiungere personalità a quello che fai.

– raccogliere lead: usare Facebook come strumento per raccogliere lead è una grande risultato. Lo puoi fare attraverso post o email, puoi anche regalare un prodotto omaggio, fare un webinar gratuito al termine del quale offrire qualcosa, oppure puoi organizzare un contest per assegnare il prodotto al vincitore.

– vendere: vendere direttamente attraverso Facebook è una bella sfida. Non postare messaggi di vendita troppo spesso (massimo il 10-20% dei tuoi post). La cosa che devi fare assolutamente è tracciare le tue vendite. Assicurati di avere un link tracciato quando posti il tuo messaggio di vendita. In alternativa, puoi impostare il tracciamento della conversione in Google Analytics. Se hai comprato pubblicità su Facebook, assicurati di stare tracciando le conversioni.

Qualunque obiettivo tu voglia raggiungere, ricordati di tradurlo in qualcosa di misurabile e che abbia una deadline.

#2 Research

La tua attività di analisi e ricerca su Facebook deve riguardare tre cose:

– identifica il tuo target e guarda dove trascorre il suo tempo. È possibile guardare i dati demografici di qualsiasi pagina Facebook cliccando sulla tab dei like

– cerca i tuoi concorrenti e scopri cosa sta funzionando della loro strategia: la ricerca di altre pagine su Facebook è po’ più difficile con il nuovo Facebook Graph Search. Meglio usare Google.

– usa le tecniche più recenti: assicurati di essere a conoscenza delle ultime novità di Facebook. Stai sempre al passo dei cambiamenti apportati dal social network.

#3 Progetta l’esperienza su Facebook

Ora che hai stabilito i tuoi obiettivi, lavora a ritroso per capire come raggiungerli. Vuoi ottenere 500 nuovi fan entro 3 mesi? Assicurati di avere i contenuti o il budget sufficiente a raggiungere questo obiettivo.

– imposta un calendario editoriale: avere un piano editoriale di cosa posterai ogni settimana ti aiuterà la tua attività perché potrai programmare alcuni post, cercare buoni contenuti ed essere regolare nella tua attività.

– imposta un calendario delle attività: l’altra cosa da fare è pianificare le tue attività in modo da non essere risucchiato dal buco nero dei video sui gattini. Puoi programmare le tue attività quotidianamente, settimanalmente o mensilmente usando un semplice foglio Excel.

Prenditi anche un po’ di tempo per tracciare la tua attività a lungo termine e fare una stima dei risultati. Così saprai cosa devi aggiustare nella tua strategia.

#4 Misura i tuoi progressi

Prenditi del tempo per misurare i tuoi progressi così da sapere se la tua strategia sta funzionando. Studia come funziona Facebook Insights così da sapere quali tipi di post creano interazione.

Puoi ordinare i tuoi post a seconda del tasso di interazione registrato (like, commenti, condivisioni e click sul link). Prenditi un paio di pause durante l’anno per rivalutare il tutto e aggiustare il tuo piano secondo le necessità.

E poi datti una pacca sulla spalla per aver seguito un piano marketing a lungo termine.