MCU incontra l'eccellenza: Yoani Sanchez, la voce di Cuba

Giovedì 11 luglio all'Auditorium della Conciliazione la blogger cubana racconterà la storia del suo successo

Nuovo appuntamento con MCU incontra l’eccellenza, un ciclo di 12 incontri organizzati da Mediolanum Corporate University con personalità che incarnano modelli di eccellenza in settori professionali di interesse come quello economico, sportivo, musicale e altro ancora.

Nei precedenti appuntamenti sono intervenuti personaggi come Jim O’Neill, Presidente di Goldman Sachs Asset Management, con una lezione dedicata ai Paesi Emergenti, “Prospettive per il 2012 e oltre”; Michael Spence, Premio Nobel per l’Economia, che ha tenuto un incontro sul tema: “Mercati finanziari: focus sull’economia reale e sul mercato del lavoro” o ancora, Boris Groysberg, docente di Managing Human Capital nel secondo anno di corso del programma MBA, che ha trattato de “La Gestione del Talento nelle Aziende”.

Il prossimo giovedì, presso l’Auditorium della Conciliazione a Roma, sarà possibile ascoltare la storia di Yoani Sanchez, uno straordinario esempio di come sia possibile sfruttare internet per esprimere le proprie idee anche in un contesto complesso come quello di Cuba, il suo Paese d’origine.

Yoani Sanchez, una donna dotata di coraggio

Yoani Sanchez è una blogger cubana, una donna dotata di coraggio, forza di volontà, determinazione fuori dal comune.
Filologa, giornalista, scrittrice, mamma, moglie, blogger con un numero enorme di seguaci in tutto il mondo, Yoani è stata candidata al premio Nobel per la Pace 2012; tra le 100 persone più influenti al mondo secondo il Time, mentre lo scrittore Mario Vargas Llosa la definisce la persona che più incarna l’amore per la libertà.

Il suo blog, Generacion Y, è una delle più influenti voci sulla realtà cubana: qui Yoani illustra al mondo dell’assoluta necessità dei diritti civili e politici, delle forme concrete di democrazia e della libertà di informazione.

Nel 2009 Yoani inviò una serie di domande a Raul Castro ed a Barack Obama. Rispondendole, il presidente degli Stati Uniti scrisse: “Il tuo blog fornisce al mondo una finestra unica sulle realtà della vita quotidiana a Cuba. Internet ha fornito a te e ad altri coraggiosi blogger cubani uno sbocco per esprimervi liberamente, e plaudo al vostro sforzo collettivo per permettere ai vostri connazionali di esprimersi attraverso l’uso della tecnologia”.

Non perdete la diretta

E’ possibile seguire l’evento è in diretta streaming, l’hashtag attraverso il quale potete inviare commenti o domande è #askyoani.