30 consigli per l'editing che ogni Content Creator dovrebbe conoscere

Tutto quello che non vi permetteremo di sbagliare

Giovanna Napolano

Marketing Manager

    Una volta creata una newsletter, un blog o un sito, è necessario giocare un ruolo attivo nella sua evoluzione.

    Pur mantenendo attenzione diligente sulla produzione dei contenuti, è necessario anche rivedere le vostre scelte passate, alla ricerca di modi per consentire a più lettori di interagire con la vostra scrittura, in altre parole, per sfruttare le abilità da scrittore, potrebbe essere necessario pensare più da editor.

    Ecco i 30 consigli di editing che ti aiuteranno a diventare un più efficace redattore sui contenuti creati.

    Innamorarsi del tuo sito web

    1) Non farsi piacere, farsi amare.
    Colpire con la presentazione iniziale. Impegnarsi a rendere il sito un capolavoro prima ancora di pensare a quale altro argomento scrivere, non è il semplice traffico sul sito a garantirti crescita, piuttosto è il mantenimento del traffico nel tempo.

    2) Cura la tua immagine.
    Gli elementi che includono il logo, il layout e lo stile di scrittura, sono il tuo biglietto da visita in rete e solo se curati al meglio fanno venire voglia di saperne di più.

    3) Parla di te
    Ovvero accendere i riflettori su te stesso ricordando che un buon proposito per venire sulla tua pagina è informare il pubblico delle tue vicende.

    4) Incoraggia i visitatori a essere aggiornati.
    Perchè mai dovrebbero iscriversi? Dal momento che la vostra storia si sviluppa continuamente, incoraggiate i visitatori a rimanere sul sito per essere aggiornati sui contenuti appena pubblicati.

    5) Sii raffinato.
    Avere gusto nella scrittura e selezionare con criterio le immagini che supportano i vostri testi per non apparire generici e banali.

    6) Infrangi le regole se è per una buona causa.
    La priorità assoluta è agevolare la scrittura ai tuoi lettori, se qualsiasi widget dovesse complicare ciò, lascia perdere, con coraggio e determinazione.

    7) Non chiamarlo Google Minus.
    Che poi Google ne rivendica i diritti e non fai una bella figura.

    8) Controlla il tuo WordPress prima di distruggere il tuo WordPress.
    Proteggi il tuo spazio virtuale in modo da non avere problemi tecnici e ispirare fiducia nella lettura.

    9) Dì loro cosa vuoi.
    Guidate i comportamenti degli utenti facendogli fare esattamente quello che vuoi che facciano. Quando qualcuno arriva sul sito, che cosa vuoi che faccia ? Sottoscrivere? Leggere? Collaborare? Avere info? Lo scopo del tuo sito web è veicolare il comportamento come avviene in un negozio fisico.

    10) Dici no agli “yes men”.
    Amici e parenti vi diranno “è grande!” questo senza nemmeno aver cliccato l’ URL. Affidatevi a un feedback obiettivo, da professionisti.

    Una strategia editoriale Vamp

    11) Innaffia le piante.
    Ogni modifica apportata ai contenuti dovrebbero contribuire direttamente all’obbiettivo da realizzare.

    12) Prepara, non pianificare.
    Pronti per  reagire a cambiamenti di programma e a cambi di rotta, pianificare è un bene ai fini organizzativi ma non per essere veramente sul pezzo. E tu vuoi stare sul pezzo, te lo dico io.

    13) Non avere ansia
    E’ anche nota come “ansia da prestazione da scrittore che proprio ci tiene a fare bella figura”. Se sei preoccupato di “scrivere bene” per impressionare gli altri, questa pressione si avverte e si rischia di rimanere bloccati. Concentrati su come stimolare e in alcuni casi, aiutare il tuo pubblico, piuttosto.

    14) Fai una ricerca sugli argomenti più in voga
    Usa le parole chiave che vengono utilizzate dagli utenti in rete e cerca di indicizzare al meglio il tuo sito in base alle tematiche trattate, aiutati con google adwords.


    15) Seduci il tuo pubblico.
    Sedurre il pubblico. Comunicare contenuti e divertire.

    16) Diversifica i tuoi argomenti.
    Potrebbe essere necessario passare ad argomenti del tutto nuovi o espandere il tuo approccio per mantenere i lettori motivati ​​ed entusiasti.

    17) Non dimenticare i contenuti già pubblicati.
    Si possono fornire ulteriori informazioni in nuovi articoli per esaltare i contenuti già pubblicati?

    18) Meglio poco, ma buono.
    Stringere. Invece di scrivere molti post mediocri, dedicate i vostri sforzi per un pezzo solo, però potente, magari a cadenza settimanale.

    19) Esprimi un’opinione.
    Trovare un equilibrio tra passioni e dilemmi del vostro pubblico con le vostre posizioni che possono fornire sollievo pratico.

    20) Sii minimal.
    Blocca ogni sorta di distrazione, lo dico per voi. Suoni, intermittenze, mille loghi. Via tutto, minimal ma efficace.

    Fai irresistibili le tue parole

    21) Sii chiaro e diretto.
    Le vostre descrizioni trasmettono un messaggio preciso?

    22) Dividi e conquista.
    Se scrivi davvero per una specifica nicchia, si esclude un altro gruppo. E’ ‘necessario. Ci possono essere persone che odiano la tua scrittura, ma vai dritto per il tuo pubblico, senza timori.

    23) Utilizza un linguaggio conciso.
    Scegliere poche e semplici parole che differenzino il vostro business.

    24) Delinea i punti principali.
    Delineare i punti principali che portai poi rimpolpare successivamente con dettagli. Ma all’inizio assicurati che i messaggi siano ben chiari poi inizi a svilupparli.

    25) Sii convincente.
    Ogni riga che scrivi è l’unica realtà che crei a chi legge. Metti giù la testa e lavora.


    26) Attento alla grammatica.
    Non sembra, ma imparare le regole linguistiche è cosa buona e giusta. Capisco che la grammatica possa essere noiosa, ma di peggio c’è la fuga dei vostri lettori e la vostra denigrazione 2.0

    27) Evita errori di battitura.
    Scrivere “effetto” quando si vuole intendere “affetto” non è cosa da poco.

    28) Esamina ogni lettera.
    Rileggere e correggere con un controllo lento che cattura gli errori.

     

    29) Datti tempo.
    Scrivere in più turni aiuta ad avere più tempo per riflettere. Sembra un controsenso, ma le interruzioni pianificate possono aiutare a fare progressi significativi.

    30) Considera tutto come pratica.
    Siate orgogliosi del lavoro che già avete completato e mirate a migliorare. Non date nulla per scontato. E ‘tutta una lezione.

    Lo scrittore professionista dice: ‘E’ quasi certo che la maggior parte di ciò che scrivo non risuonerà con la maggior parte delle persone che lo hanno letto, ma nel corso del tempo, io guadagno un pubblico che si fida di me, per lo meno, sono interessante”.

    ~ Che non lo dico certo io ma Seth Godin

    VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

    Scritto da

    Giovanna Napolano

    Marketing Manager

    Giovanna Napolano nasce a Napoli nel 1988 e si laurea in Scienze della comunicazione con una tesi in marketing.A diciotto anni scopre tra i banchi di scuola la materia che ... continua

      Condividi questo articolo


      Segui Kiyoshi .

      Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it