Incidenti, vie di fuga e mappe: i migliori annunci stampa della settimana

La top 5 delle migliori creatività pubblicate dalle più brillanti agenzie del mondo

Come ogni Venerdì siamo pronti a presentarvi gli annunci stampa di questa settimana creati dalle migliori agenzie pubblicitarie del pianeta. Cosa ne pensate? Vi conquistano ed emozionano o vi lasciano impassibili?

Renault Makeup Mascara/Lipstick

La pratica del truccarsi il viso è un’arte, e come tale dovrebbe richiedere tutto il tempo necessario. Ogni anno 500.000 incidenti stradali sono causati da donne che si truccano guidando.

Nonostante l’headline non sia originalissima (è stata infatti usata da Volkswagen nel 2012 in un fortunato video virale su youtube) la campagna stampa rimane forte e, quale caso migliore di questo per dirlo, d’impatto. Facciamo nostro questo consiglio di Renault: “Non truccarti mentre stai guidando!”

Advertising Agency: Publicis, Venezuela
Chief Creative Officer: Fabian Bonelli
Creative Directors: Demian Campos, Eduardo Gomes
Art Directors: Yoryi Cantor, Deivy Marquez, Jose Bajares
Copywriters: Bernardo Tortolero, Luis Amaya

Ural Motorcycles: Break out

Non avete anche voi un irrefrenabile impulso di uscire da queste situazioni asfittiche e noiose? Voglia di rompere la stressante routine della vita quotidiana; deve essere stato proprio questo l’intento dei creativi di questa agenzia di comunicazione russa che per pubblicizzare lo storico brand di sidecar Ural Motorcycles, hanno fatto ricorso all’antico ma validissimo trucco della creazione del punto di fuga tramite linee prospettiche.

Il concetto è chiaro e divertente: la quotidianità dell’ufficio e la schiavitù del matrimonio non sono situazioni che un vero centauro può sopportare: dove una persona normale vede un corridoio un vero biker intravede la possibilità di sgasare veloce sul rettilineo!

Advertising Agency: Friends, Moscow, Russia
Creative Directors: Arina Avdeeva, Denis Eliseev
Art Director: Mitya Katkin
Copywriter: Ilya Torgovnikov
Designers: Alexander Zavatsky, Alexey Pushkarev
Creative Producer: Teymur Aliev
Production: Belle Ville

Decathlon: Hiking/Surf

Le grandi imprese non sono mai frutto del singolo. Lo sa bene Decathlon che si è affidata ai copy e ai grafici della agenzia francese BETC Paris per ricordare che i prodotti acquistati nei loro magazzini rendono lo sport più facile. Molto carina l’idea di inserire i dipendenti all’interno della creatività che rendono la lettura surreale e divertente.

Advertising Agency: BETC, Paris, France
Agency Management: Bernard Buono, Philippe Brandt, Laurianne Mayet, Sarah Guilloteau, Elena Esposto
Executive Creative Director: Stéphane Xiberras
Creative Directors: Eric Astorgue, Jean-Christophe Royer
Art Director: Marie-Eve Schoettl
Art Director Assistant: Pierre Caurret
Assistant Copywriter: David Soussan
Traffic: Elodie Diana
Photographer: Geoff Kern

Mars: Get fired/Hostage

 

Ve la state passando male ultimamente? Vi hanno licenziato? O ancor peggio, vi hanno preso in ostaggio in un albergo di lusso delle spogliarelliste anarchiche? Niente paura! Per ogni problema, grande, medio o piccolo che sia, la barretta di cioccolato Mars può darti una mano a superarlo con agevole tranquillità. Davvero un modalità originale di presentare i diversi formati dello stesso prodotto.

Advertising Agency: CLMBBDO, Paris, France
Executive Creative Director: Matthieu Elkaim
Creative Directors: Benjamin Marchal, Olivier Lefebvre
Art Director: Anthony Lietart
Copywriter: Sebastien Duhaud
Photographer: Anthony Lietart

Volta Ao Mundo Travel Magazine: New York/Paris

 

A meno che non siate degli esterofili convinti avrete sicuramente riconosciuto tutti i luoghi e monumenti di queste mappe semplificate. I viaggi pianificati e le guide turistiche offrono spesso lo stesso itinerario “obbligato” tralasciando di mostrarci la vera sostanza del paese straniero o della città che stiamo visitando.

La rivista portoghese “Volta Ao Mundo Travel” ci consiglia di andare oltre il classico giro della città, offrendoci nuovi itinerari più genuini e adatti a comprendere appieno la cultura del paese straniero. Fantastico l’uso della cartina semplificata che ha un doppio scopo: quello di attivare le nostre mappe mentali costituite nei viaggi che abbiamo intrapreso e quello di mostrarci tutto lo spazio vuoto sottolineando quanto altro ancora ci sia da scoprire.