Social SEO: 6 consigli utili per il vostro business

La SEO non si ferma al sito web, coinvolge anche le strategie di social media marketing. Alcuni semplici consigli vi aiuteranno a migliorare il vostro posizionamento


I link e i contenuti pubblicati sui social media influinscono sulla SEO? Sì. Non basta, quindi, avere un sito ottimizzato. Per avere il massimo dei risultati bisogna integrare le strategie di social media marketing con quelle di SEO.

Come? Ecco 6 semplici suggerimenti per ottimizzare la social SEO del vostro business:

1. Ottimizzare i vostri profili di social

Siate il più descrittivi possibile. Riempite sempre e in maniera dettagliata la sezione ‘Informazioni’ di ogni social network. Usate le parole e/o le frasi che descrivono al meglio la vostra attività e utilizzate anche i termini con cui gli utenti cercano la vostra tipologia di business.

Ad esempio, per ottimizzare la vostra pagina Facebook per le ricerche locali è importante inserire dettagliatamente indirizzo, città, provincia e codice postale. Includete sempre, anche, i collegamenti al vostro sito e viceversa, sul vostro sito inserite i collegamenti ai vostri canali social. Controllate anche che il campo “Categoria” associato alla vostra azienda sia quello giusto.

2. Ottimizzare i contenuti

Includete alcune delle parole chiave rilevanti per il vostro business nei vostri aggiornamenti di stato, nelle descrizioni dei vostri pin, nei vostri tweet ecc… Condividete anche i contenuti del vostro sito web e/o del vostro blog. Ricordatevi di condividere i nuovi contenuti su Twitter, perché aiuta a velocizzare l’indicizzazione su Google.

Ogni tanto (non troppo sennò stroppia ;-) ) utilizzate il nome della vostra azienda all’interno dei vostri status. Questo aiuta a Google ad associare le parole chiave utilizzate per descrivere la vostra attività al nome del vostro business.

3. Rendere il contenuto condivisibile

Un fattore chiave in ottica SEO è il link building. Google determina l’autorità del vostro sito web anche attraverso la qualità dei vostri collegamenti. Se avete diversi siti qualità collegati al vostro sito (in entrata) e siete collegati ad altri siti web di qualità (in uscita) avrete maggiore autorità. Maggiore autorità equivale a un più alto SERP rank.

“Mi piace”, commenti, +1, repin, retweet, ecc… tutto contribuisce a dare un peso ai vostri link. Se si creano contenuti che invogliano la persone a condividerli, è possibile ottenere più link in entrata.

Contenuti di qualità è uguale = più condivisioni = più link = miglior valore SEO

Un metodo semplice ma efficace per aumentare le condivisioni è quello di aggiungere i pulsanti di condivisione social delle singole pagine del vostro sito e del vostro blog.

4. Utilizzare Pinterest

Un modo semplice per creare contenuti condivisibili è usare Pinterest. Pinterest è una piattaforma ottimale per il link building e migliorare la vostra strategia di utilizzo delle parole chiave.

Come già detto al punto 2, ricordatevi che è possibile aumentare la visibilità dei vostri contenuti aggiungendo all’interno della descrizioni dei vostri pin o delle vostre board, le parole chiave associate al vostro business.

Google “preferisce” le immagini ad alta risoluzione, quindi utilizzate immagini di alta qualità su Pinterest se possibile.

5. Utilizzare Google+

A chi può piacere di più Google+ se non a Google? Quindi iscrivetevi! Create una pagina business su Google+ e, come detto al punto 1, completate in maniera accurate e dettagliata la sezione “Informazioni”.

E non dimenticate di aggiornarlo seguendo i consigli dei punti 2 e 3.

 

6. Creare una pagina locale su Google+

Secondo Google il 97 per cento degli utenti effettua ricerche sulle imprese locali. Di conseguenza, per ottenere una buona posizione nei risultati di ricerca è fondamentale ottimizzare la vostra pagina locale Google+.

Una pagina Google+ locale è diversa da una pagina business di Google+ perché permette ai clienti di connettersi facilmente con la posizione fisica del business. Inserite anche qui in maniera dettagliata tutte le informazioni sulla vostra attività (indirizzo, numero di telefono, orario di apertura ecc…) e assicuratevi di mantenere sempre aggiornate le informazioni.

Gli errori più commessi sui social media in ottica SEO? Eccoli, e non ripeteteli!

  • Mantenere privati i profili social del proprio business
  • Creare un profilo di Facebook come utente (persona) invece di una pagina di Facebook – orrore!
  • Non personalizzare l’URL di Facebook
  • Non usare il nome del proprio business come nome pagina di Facebook o account di Twitter
  • Caricare immagini con i nomi di file (ad esempio: foto1 o IMG1287)
  • Duplicare il contenuto di un altro sito web

La cosa più importante da ricordare è che per migliorare il vostro SEO ci vuole tempo, non esistono rimedi lampo. E soprattutto bisogna agire con metodo e cognizione di causa. Quindi se volete scoprire tutti i segreti del SEO non vi resta che frequentare il nostro corso SEO online! ;-)

ARTICOLI CORRELATI

Fanpage di Facebook e SEO: 7 consigli per migliorare l’indicizzazione

SEO per E-commerce: 3 step per ottimizzare il nostro business

12 suggerimenti per ottenere il meglio da Pinterest

Pinterest per il business: 9 (+1) consigli per le aziende

8 consigli per migliorare il Mobile SEO

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

Commenta

  • http://www.facebook.com/ilaria.previati Ilaria Previati

    io la trovo alquanto terra-terra. non si parla nemmeno degli elenchi puntati/numerati, dell’evitare scambio link con siti non attinenti, della lunghezza di frasi e post…per la serie: lavori per fiat? nella pagina ufficiale di fiat scrivi che si trova a torino …

  • Ida Perri

    Ilaria, come citato all’inizio, sono consigli SEMPLICI, per chi non ha nessuna conoscenza di SEO. Per i consigli “avanzati” c’è il corso SEO online che partirà a breve ;)
    Ida

  • http://www.facebook.com/ilaria.previati Ilaria Previati

    ma appunto…io non sono mica sta SEO navigata che so le cose che ti ho citato prima…

adv
Master Online in Digital Marketing