Bulsara conquista la Warner Bros con il Toilet Advertising

In pochi giorni la startup romana ottiene 350 000 euro e parte con una nuova "campagna da leoni"

“L’utente vive un esperienza multisensoriale trovandosi immerso in un insieme di sensazioni che possono essere supporti video, supporti con le luci, audio e touch. Ricreiamo proprio il mondo del brand che si promuove all’interno delle strutture che noi abbiamo in concessione”.

Queste le parole che Federico Roesler Franz utilizza per descrivere i servizi offerti da Bulsara Advertising la startup da lui fondata poco più di un anno fa.

E’ già chiaro che si tratta di qualcosa di molto innovativo e lo diventa ancora di più quando ci svela quali sono le strutture che Bulsara utilizza per le sue campagne: i bagni pubblici.

Federico e il suo team, infatti, hanno scelto di affacciarsi nel mondo del business puntando sul Toilet Advertising, una tecnica di marketing che si pone in alternativa alla pubblicità tradizionale sfruttando il contatto diretto con il target.

Ma andiamo a scoprire meglio la storia di questa promettente startup romana.

Bulsara Advertising

L’idea è nata basandosi sull’osservazione di quello che già accade all’estero, cercando però di estendere la gamma di supporti utilizzabili. Le realtà studiate infatti si limitavano a bacheche o semplici cornici statiche, mentre l’obiettivo di Bulsara è quello di utilizzare supporti multisensoriali che arredino il bagno a 360°.

In questi mesi il team ha raggiunto diversi traguardi, tra questi la vittoria alla Fiera delle Start UpStartuppers Sotto il Sole” presso il Sole 24 Ore di Milano o il premio di miglior allestimento durante il Career Day LUISS.

Ma è recentissima una delle più importanti novità, la chiusura di un round di investimento di 350 mila euro.

L’ingresso nella società di due importanti fondi di investimento, il Por Fesr 1.3 della Regione Lazio per il Capitale di Rischio gestito da FIlas S.p.a., la holding LVenture Group S.p.a. e di alcuni Business Angel consentiranno di accelerare il processo di espansione al livello nazionale nei prossimi due anni.

Vantaggi del Toilet Advertising

Una “campagna da leoni”

Se non vi è mai capitato di imbattervi in un esempio di Toilet Advertising, non preoccupatevi, nei prossimi giorni potrete rimediare. E’ partita infatti la nuova campagna “Quello che succede a Las Vegas…” per Warner Bros Italia. All’interno dei servizi igienici delle Università (Luiss Guido Carli e La Sapienza) e presso le strutture di 25 Biblioteche del Circuito di Roma Capitale troveremo infatti i volti dei simpatici personaggi della trilogia “Una notte da leoni” che ci aspettano a partire dal 30 maggio 2013 nelle sale italiane con il tanto atteso finale della serie.