Come modificare i PDF su WINDOWS 8 con il nuovo Office

Scopri come convertire un file PDF in Word 2013 con pochi semplici passi



Come componente del nuovo Microsoft Office, Word 2013 offre alcune nuove funzionalità da aggiungere al set di strumenti di elaborazione testi, anche se la possibilità di modificare i file PDF, ovvero l’adattamento dinamico del contenuto PDF, rimane senza dubbio una delle più utili e fondamentali.

Potrai convertire i file PDF in un documento di Word, modificarne il contenuto e quindi risalvarli in PDF o in un altro formato.

La conversione dei file PDF ha sempre richiesto un’utilità specifica. In Word 2013, ogni casella di testo si ridimensiona, si riallinea e scorre intorno al tocco di un dito su un tablet o al passaggio del mouse su un PC. Apri un file PDF proprio come apri un file docx, apporta le modifiche che desideri e risalvalo in PDF oppure, se preferisci, in un altro formato.

Tieni presente che il documento convertito potrebbe perdere qualche caratteristica rispetto al file PDF originale e che la conversione riesce meglio con documenti contenenti principalmente testo.

Scopri come convertire un file PDF:

  1.  In Word 2013 fai clic su File, Apri.
  2. Cerca nell’unità disco rigido il file PDF che desideri modificare.
  3. Fai clic sul file, quindi su Apri.
  4. Apporta le modifiche o le aggiunte desiderate e ricorda che alcune caratteristiche di formattazione potrebbero andare perse durante la conversione del PDF in un formato modificabile. A seconda del documento, è anche possibile che tu non riesca più a compilare i campi dei moduli.
  5. Al termine, fai clic su File, Salva con nome e salva il documento come PDF (Word tenterà, per impostazione predefinita, di salvarlo nel formato nativo docx)

Ulteriori informazioni sul nuovo Microsoft Office

Sviluppo Applicazioni Windows 8 

Se vuoi imparare a sviluppare app per Windows 8, partecipa ai laboratori organizzati da Microsoft Italia! Per ulteriori informazioni visita il sito dedicato ai DevCAMPS e Beginners Lab.

Se questo articolo ti è piaciuto, resta collegato con noi visitando la pagina U Generation!