Ring: la sveglia digitale che non disturba gli altri

"Ring" si indossa sul polpastrello, vibra all'orario desiderato e si programma tramite una dock da tenere sul comodino.

Ring è la sveglia digitale che non disturba gli altri

Le sveglie non hanno mai riscosso tanta simpatia, specialmente se si condivide una camera da letto con il proprio partner, oppure con un fratello o una sorella che la mattina devono svegliarsi più tardi o hanno programmi diversi dai nostri.

I tempi delle vecchie sveglie a orologio sono finiti e tutti ormai utilizzano la sveglia del proprio smartphone, che si può impostare in maniera tale da minimizzare il problema, ma che non elimina quella sgradevole sensazione di svegliarsi per colpa della persona con cui si condivide la camera da letto.
Ring è la sveglia digitale che non disturba gli altriRing nasce proprio da questa esigenza: svegliarsi all’ora desiderata senza disturbare gli altri. Con l’innovativa sveglia del designer Fandi Meng infatti, il problema di svegliarsi senza traumi e senza disturbare il proprio partner sembra sia risolto. La sveglia, piacevole anche nel design, è una dock a cui vengono connessi degli anelli, i quali vengono programmati per vibrare all’orario desiderato.

Gli anelli devono poi essere indossati prima di addormentarsi (il designer consiglia il polpastrello perché è la parte più sensibile del dito), poi basta attendere che la “sveglia” faccia il suo dovere la mattina. Ring è costituito da due parti, una rigida e una elastica, che rendono agevole l’inserimento nel dito e permettono al dispositivo di rimanere nella posizione desiderata.
Ring è la sveglia digitale che non disturba gli altri
Il segreto dell’anello è un microchip, che ha il compito di inviare un impulso ai due piccoli dispositivi responsabili della vibrazione.

Ring potrebbe essere l’apripista per nuove sveglie – sempre meno “traumatiche” – sia per i più mattinieri sia per i più dormiglioni 😉

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?