Come sorprendere gli utenti con una campagna di Email Marketing? Quattro chiacchiere con Marco Massara [INTERVISTA]

Come progettare, pianificare e misurare una campagna di Email Marketing coinvolgendo i nostri utenti?

Marco Massara

Dal 6 al 17 maggio arriva il “Corso Online in Email Marketing: perché 1 € può rendere il doppio degli altri canali” con due docenti d’eccezione:

Marco Massara, Direttore Marketing di MailUp
Nazzareno Gorni, CEO di MailUp

L’email, utilizzata da quasi 3 miliardi di persone (sì, avete capito bene!), rimane ancora oggi la metodologia di comunicazione più diffusa su computer, smartphone e tablet grazie alla sua estrema semplicità ed efficienza. Ma avete mai pensato all’email come strumento altrettanto efficace anche in ambito Direct Marketing? Una strategia di emailing ben congegnata ha un potenziale pressoché infinito e dà la possibilità di coinvolgere maggiormente i vostri utenti e, di conseguenza, generare fatturato per la vostra azienda.

Il Corso Online vuole proprio trasferire ai Guerrieri Ninja le migliori tecniche per pianificare, gestire e misurare una campagna di Email Marketing creando liste di qualità, profilando il target e generando lead.

Aspettando il primo webinar (a proposito, lo SCONTO early booking è valido fino al 25 aprile!) ho pensato di fare quattro chiacchiere con Marco Massara che ci accompagnerà in questo (per)corso. Leggete un po’ cosa mi ha raccontato..

Ciao Marco. Presto sarà tempo di Email Marketing a Ninja Academy. Cosa devono aspettarsi i partecipanti? Puoi darci qualche anticipazione sul programma?

Non sarò geloso delle mie cose, non mi piace esserlo e penso che sia roba da stupidi (e calcolatori). Dovete aspettarvi di ricevere tutto il possibile, tutto quello che ogni giorno mi fa crescere nel lavoro. Niente di più (ma niente di meno!). L’Email Marketing deve servire per poter essere più sereni nel lavoro, per il bene della propria azienda, del proprio fatturato. Dovete sapere di avere “in pancia” una soluzione che, integrata e coltivata, vi sarà sempre utile. Insomma, un vostro salvacondotto digitale.

Tutto il resto lo ritengo infelice, noioso e sempre superfluo. Cercherò di fare in modo che alcuni criteri di comunicazione, che al 99% diamo per scontato nella pratica (ma non nella teoria), vi rimangano impressi mentre costruite le vostre “liste”: fra questi la pertinenza e l’atto di stupire sono per mia esperienza i più efficaci. Ma ce ne sono altri. Tenete a mente questa frase:

I miei amici ridevano quando dicevo che avrei seguito un corso di Email Marketing online. Ma quando fatturai il doppio di loro..

Perché, nonostante l’irrefrenabile crescita dei social network e della messaggistica online, l’email riesce ancora a sopravvivere?

Ormai è chiaro.. è l’unico posto digitale percepito come veramente privato: qui faccio le mie cose! Infatti, cosa vediamo? Che WhatsApp funziona (eccome), Facebook Messenger funziona, Skype direi che funziona, l’Email funziona e si tiene in disparte: qui (con le email) non si chatta. L’email è la tua ‘timeline (o timemail) privata”.

Coloro che vi danno il permesso di entrare nella loro timeline più intima, quella della posta elettronica, sono i vostri migliori fan. (G. Diegoli)

Quando avete il permesso, funziona almeno 2 volte in più degli altri canali.

Qual è il segreto per un Oggetto efficace in modo da “agganciare” sin da subito il lettore?

Se mia figlia desidera una caramella alla menta:
La caramella alla menta! […]  1 alla volta però!

Se mio figlio desidera una macchinina:
E quel negozio di macchinine? […] con 1€!

Se tua figlia vuole diventare grande:
Iniziare a scegliere? […] si diventa grandi!

Se un tuo amico ha l’età per prendere la patente:
La tua ragazza ti passa a prendere? […] in sole 2 settimane!

Ci scherzo un po’, ma non troppo: il centro “non conta”! Inizio e fine, il cuore della comunicazione, il nocciolo va trovato e va messo all’inizio e richiamato alla fine. Attenzione: siamo abituati a partire con calma e a svelare il segreto solo alla fine. Qui non stiamo scrivendo un romanzo, non abbiamo lettori già disposti a seguirci per 1 mese. Forse, se li tratteremo pensando a persone precise (figlie, figli, amici…), ci seguiranno anche per anni. Il nocciolo si trova togliendo quello che non serve, non con un pensiero di alto rango: un concetto accurato ma inutile resta pur sempre inutile  😉

Dalle prime email ad oggi di tempo ne è passato. Da un punto di vista più prettamente comunicativo, com’è cambiata l’intenzione del mittente? Come ci si relaziona al destinatario che, ricevendo mille input, potrebbe non dare attenzione al messaggio ricevuto?

Perchè non dà attenzione? Ce lo siamo mai chiesto? Perché se dici di essere unico non ci crede più nessuno? Perché si confondono le cose rare con le cose uniche? Perché ai nostri giorni la “sportività” non è più un argomento nobile? Pensate a:

“Ecco una bevanda sportiva!…” Perché un messaggio così espresso non attacca più?

Come si fa a far passare qualcosa nella timemail del destinatario? Lo vedremo.

Andando più sul personale, la newsletter che aspetti di ricevere impazientemente?

Davvero tutte (max 10). Perché mai? Per studiarle e mettere in pratica tecniche e criteri evinti da risultati di test miei e di altri. La cosa più deprimente è capire o leggere cose affascinanti e non praticarle. Cerco di evitarlo.

•••

Davvero interessante.. e questo è solo il preludio. L’appuntamento è per lunedì 6 maggio, primo webinar del Corso Online dove avrete anche la possibilità di interfacciarvi direttamente con i docenti durante le ore di Question Time. E se quel determinato giorno avete un impegno, nessun problema. La piattaforma e-learning di Ninja Academy dà la possibilità di rivedere tutte le lezioni anche in modalità on-demand.

Non dimenticate lo SCONTO EARLY BOOKING:
entro il 25 aprile il costo è di 199 € (anziché 249 €)!

Email Marketing

Knowledge for change.
Be Ninja!

Email Marketing