Invasioni Digitali: valorizzare il patrimonio culturale con la Rete [EVENTO]

Dal 20 al 28 aprile, in Italia i musei saranno vittime di vere e proprie Invasioni Digitali: perché la cultura possa ritornare al primo posto!

Francesco Gavatorta
Francesco Gavatorta

Editor Social @Ninja Marketing

Un’idea conservatrice di cultura. Un Paese con un patrimonio artistico infinito, non sfruttato al meglio. Il bisogno di rilanciarsi, anche grazie ai nuovi approcci che la rete offre.

Questi e molti altri sono gli spunti che hanno portato Fabrizio Todisco, insieme alla Rete di travel blogger italiani di #iofacciorete, con Officina turistica, Instagramers italia e l’Associazione nazionale piccoli musei, ad ideare INVASIONI DIGITALI, evento che si terrà in tutta Italia dal 20 al 28 aprile.

Di cosa si tratta? Di un vero e proprio trasferimento d’esperienza dall’offline all’online, grazie a Internet. In ogni città d’Italia sarà possibile “invadere” letteralmente un museo con smartphone, video o fotocamere per condividere sui propri social network preferiti tutti i contenuti prodotti, rilanciando così l’immagine di beni forse sempre troppo dimenticati.

Un appuntamento che sta coinvolgendo migliaia di persone e che è articolato su un vero e proprio manifesto, dove al centro vengono messi gli utenti, la capacità di aggregare forme dotate di senso e condividerle, oltre che ovviamente l’immenso patrimonio culturale italiano.

Sono già state programmate molte invasioni digitali (se volete scoprire se qualcuna verrà organizzata nella vostra zona potete consultare questa pagina) e altre potrete proporne, contattando direttamente l’organizzazione.

Per avere tutti gli aggiornamenti potete anche seguire Invasioni Digitali sui profili social di Facebook, Twitter e Pinterest – hashtag ufficiale, ovviamente, è #invasionidigitali – oppure scrivere un’email a info@invasionidigitali.it.

Siete pronti a invadere la rete di cultura?

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?