Instagram: come pianificare e realizzare un photo contest [PARTE 2]

Seconda parte della checklist targata Ninja Marketing per realizzare un contest efficace su Instagram

Eccoci con la seconda parte della checklist targata NinjaMarketing per realizzare un contest su Instagram. Nella prima parte abbiamo cercato di capire come pianificare la vostra campagna sulla piattaforma di photo sharing, ora – invece – ci concentreremo soprattutto sulla fase di lancio, di misurazione e di ascolto. Andremo, inoltre, a dare uno sguardo agli strumenti che il web mette a disposizione.

8. Annuncio e promozione del contest

Oltre a pubblicare su Instagram alcune immagini che pre-annunciano il contest, è necessario utilizzare in modo strategico i canali di comunicazione a disposizione. Un esempio? Il lancio del photo contest Instagram per il lancio della Ford Fiesta, con la campagna #Fiestagram!

Pubblicizzare in modo adeguato il contest attraverso una campagna di article marketing, l’individuazione e il coinvolgimento degli influencer (qualche incentivo è la strada giusta per invogliarli a parlare del contest!) e con una mirata condivisione dei contenuti della campagna sui canali social.

9. Integrazione con Pinterest (e altri social)

Pinterest ed Instagram hanno molto in comune: l’immagine e l’immediatezza sono i loro tratti fondamentali. Perchè allora non sfruttarli per la vostra campagna creando delle board specifiche per il contest su Pinterest?

Si otterrebbe infatti una maggiore viralità e visibilità per il concorso e per il vostro brand, oltre ad avere più condivisioni. Pinterest grazie al suo impatto altamente visuale può essere facilmente integrato nella vostra strategia per il contest.


Per rendere la vostra campagna ancora più coinvolgente e creare buzz intorno alla vostra iniziativa l’integrazione con i social (oltre a Pinterest) è fondamentale.

La creazione di una gallery per le immagini caricate dagli utenti – come abbiamo già accennato – e la condivisione delle foto dei followers attraverso i diversi canali a disposizione fa sì che percepiscano questa azione come una ‘risposta’ da parte del brand e una ricompensa per la loro partecipazione al contest.

10. Utilizzare l’API Instagram per dare una home al contest

Altro suggerimento per incrementare la partecipazione al contest è quello di creare una tab su Facebook (e la landing page sul vostro sito) che ospiti una gallery con tutte le foto che partecipano in modo che gli utenti possano guardare anche quello che pubblicano gli altri partecipanti.

Realizzare un feed unico per le foto caricate dai partecipanti e quelle caricate dal profilo del brand è semplice: basta utilizzare l’API che Instagram mette a disposizione o un’applicazione di servizi terzi – ce ne sono diversi offerti da Statigram, Nitrogram e l’italianissimo Followgram. La semplicità del feed permette, inoltre, la condivisione dei contenuti anche su altri social, aumentando la portata del contest e il traffico verso il vostro sito.

Fornire al contest un unico feed apporta molti benefici tra cui:

- aumento dell’awareness e del reach della campagna
- incremento delle condivisioni e degli impression
- fornisce ai follower un branded enviroment dove stare

11. Spargere la voce e dare tempo

Non siate ansiosi se la partecipazione al concorso all’inizio risulta bassa: ogni cosa ha i suoi tempi. Date il tempo al concorso di farsi conoscere, sia attraverso la promozione pianificata sia attraverso il passaparola e la condivisione degli utenti e, soprattutto, di chi partecipa. La facilità dello scatta, carica e vinci è una leva molto convincente e ha una carica virale molto forte se ben utilizzata.

 

Ogni giorno potreste pubblicare sul vostro profilo la foto del giorno: chi partecipa adora vedere le proprie foto pubblicizzate e questo incrementerebbe la diffusione su base giornaliera del vostro concorso, oltre ad attirare su di voi le simpatie dei fan ;-)

12.Coinvolgere il pubblico

Il coinvolgimento di chi vi segue è un’azione che permette la sicura riuscita del contest. Gli strumenti per un’efficace call to action sono assai limitati per una piattaforma come Instagram, come invece accade per altri social.

Una chiamata alle armi per i follower può essere creata in molti modi:
- condividere le fotografie uploadate dai vostri follower attraverso i diversi account social
- commentare le foto inserite e seguire gli utenti che vi seguono è sicuramente più gratificante che ricevere un anonimo e standard ‘grazie per aver partecipato!’.

13. Partecipare

ll brand deve essere costantemente attivo su Instagram, pubblicando foto divertenti ed interessanti, per segnalare agli utenti la propria presenza. Prima di lanciare un contest, infatti, è fondamentale avere una community che vi segua.

La frequenza dei post e la condivisione delle foto su altri social come Facebook o Twitter – per fare solo degli esempi – rendono l’applicazione molto più familiare a chi vi segue.

Una strategia ben collaudata è quella utilizzata da GE per il suo ‘The Next GE Instagramer’ che ha prima dato ai suoi followers ‘piccoli assaggi’ del brand – con foto degli impianti, del personale, ecc. – e poi ha dato il via al contest vero e proprio.

14. Misurare

L’importanza di misurare costantemente gli effetti della propria campagna è innegabile. Per monitorare il proprio contest ci sono differenti strumenti a disposizione. Diamogli un’occhiata nel dettaglio:

  • Statigram: con questa piattaforma, quando si decide di organizzare un contest, si può impostare una landing page alla campagna per la promozione (a 360°) e utilizzare uno strumento di monitoraggio con un esteso sistema di metriche. E’ possibile, inoltre, tenere sotto controllo il flusso di foto caricate tramite i tag e annunciare il vincitore direttamente dal sito. Date un’occhiata al set di strumenti a disposizione!
  • Nitrogram: monitora in maniera efficace gli account Instagram utilizzando gli hashtag correlati al vostro business. Gli strumenti che mette a disposizione sono focalizzati all’analisi dei follower del vostro/vostri account in modo da tenere bene in chiaro come il pubblico impegna i contenuti del brand. Qui il plan di pricing completo che mostra nel dettaglio i servizi offerti dalla piattaforma.
  • Followgram: la vanity URL tutta italiana apre le porte alle aziende con i suoi brand account condivisibile e linkabile dove tenere traccia della contest campaign attraverso metriche e venues. La piattaforma permette di modificare l’account per renderlo più accattivante agli occhi dei follower e di creare delle fotogallery divisibili per temi in modo da far vivere all’utente un’esperienza altamente friendly!

15. E quando il concorso è terminato?

Una volta che il contest è chiuso e il vincitore è stato annunciato, lasciamo perdere tutto? Assolutamente no!

E’ importante continuare a mantenere attivo l’account Instagram con contenuti leggeri e divertenti che riguardino il brand e la vita aziendale, i nuovi prodotti/servizi aumentando il reach della vostra impresa.

Instagram può essere una porta dalla quale i follower per poi accedere ai diversi canali aziendali (che vanno specificati nella descrizione del vostro profilo!) e aumentare la portata della vostra audience.

E ora, cosa aspettate a cavalcare l’onda del momento e provare anche voi a lanciare il vostro contest?

ARTICOLI CORRELATI

Instagram: come pianificare e realizzare un photo contest [PARTE 1]

6 consigli utili per promuovere il vostro brand su Instagram

8 consigli per un Twitter contest di successo

Instagram marketing: 3 utili consigli per far crescere e coltivare la vostra community

5+1 modi per aumentare l’engagement della vostra fanpage con i giochi

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

Commenta

  • Sara Cioffi

    Grazie per l’articolo, molto interessante e utile. Mi chiedevo però dal punto di vista legale quali sono le limitazioni e gli obblighi. Ho letto altrove che bisogna depositare il regolamento al ministero corredato di fideiussione (?). Sono tutte cose indispensabili? Quale è la reale normativa?

  • http://www.multimediavda.com MultiMediaVda

    Stessa domanda, qualcuno ha notizie in merito?

adv
Prossimi corsi Ninja Academy