Disaronno e Spotify: se è originale, si sente! [INTERVISTA]

Il brand lancia "Disaronno Contemporary Terrace?, la prima brand page italiana su Spotify

Spotify è arrivato in Italia da appena una settimana è sta già riscuotendo un enorme successo, come vi abbiamo raccontato nell’intervista a Veronica Diquattro, responsabile del mercato italiano.

Il lancio del servizio di streaming musicale on demand è avvenuto in grande stile, non solo con la concomitanza con il Festival di San Remo dov’è stata allestita la Spotify Lounge, ma anche per i partner che hanno deciso di accompagnare il lancio italiano di Spotify. Tra questi troviamo Disaronno, il brand del liquore italiano più conosciuto al mondo.

Abbiamo intervistato Paolo Dalla Mora, Global Communication Director ILLVA Saronno, per capire i motivi che spingono un importante brand italiano a scommettere sul lancio di una piattaforma – senza ancora avere i dati del mercato italiano su cui basare le proprie strategie – e a diventare la prima brand  page italiana su Spotify.

Cosa spinge un brand italiano importante come il vostro a scegliere di essere partner ufficiali del lancio di Spotify in Italia?

Disaronno è un brand storico italiano, oggi più famoso a livello interazionale rispetto al suo paese di origine. Questa operazione si inserisce all’interno del processo di rilancio iniziato 2 anni fa in Italia con attività che lo rendessero contemporaneo, giovani e trendy, come la Disaronno Contemporary Terrace, lanciata nel 2010 e divenuta uno degli appuntamenti piu cool dell’aperitivo estivo Milanese e la partecipazione ai Festival di Cinema di Venezia e Roma.

Essere partner dell’attivazione del servizio di streaming musicale di Spotify in Italia è partecipare attivamente all’evoluzione dei linguaggi e dei consumi, supportando un media che arriva al target giovane e dinamico e che apre nuove forme di comunicazione.

Perché avete scelto proprio una piattaforma musicale?

La Disaronno Contemporary Terrace, che ha visto passare a Milano i live di Nina Zilli, Giuliano Palma, ManuPuma, Andrea Pellizzari e molti altri, è da sempre sinonimo di suoni contemporanei e la musica è il perfetto mix che unisce i cocktail Disaronno all’atmosfera dei nostri eventi. La sua versione digitale è solo la naturale estensione, si cambia il linguaggio per renderlo efficace e piacevole.

Come si accede e quali canzoni troveranno gli utenti sulla vostra piattaforma digitale “Disaronno Contemporary Terrace” su Spotify?

Si accede da Spotify cliccando la nostra campagna “DISARONNO, Se è Originale, Si sente”, attraverso il campo ricerca della piattaforma musicale oppure con link diretto da http://open.spotify.com/app/disaronno presente sulla nostra pagina Facebook e su Twitter. E’ un modo nuovo per partecipare ai nostri eventi, per mixare atmosfere raffinate, cocktails e ascoltare le playlist dei nostri deejay.

In questo primo release i guest della Disaronno Contemporary Terrace sono Saturnino, Federico Russo, Marisa Passera, Marco Cocci e Sergio Carnovale, inoltre abbiamo le playlist ispirate dai nostri cocktails. Un suono unico attraverso 600 brani scelti da Disaronno.

La Disaronno Contemporary Terrace è la prima brand  page italiana su Spotify.

La vostra campagna prevede il coinvolgimento degli utenti anche su altri social network e in eventi offline?

Sì,  abbiamo realizzato un progetto di comunicazione digitale che integra l’advertising sulla piattaforma musicale con attività sui nostri canali social, come Facebook e Twitter, e il nostro blog BeOriginale.com, usando un linguaggio specifico e contenuti originali. E’ una forma di digital entertainment che coinvolge e raggiunge l’utente, e gli offre l’opportunità di essere invitato alle Disaronno Contemporaty Terrace di Milano e delle altre città.

Inoltre la campagna prevede anche una brand activation nel canale Bar, con una meccanica promozionale per raggiungere i barman e i consumatori finali con degli abbonamenti Spotify premium annuali, in modo da far sempre sorseggiare un Disaronno Sour in compagnia di una buona musica.

 

Pronti a gustarvi suoni e sapori originali? Provate la “Disaronno Contemporary Terrace” e fateci sapere cosa ne pensate 😉