Personal Content Station, una novità nel campo dell’archiviazione digitale

Un solo prodotto che risponde a 4 diverse esigenze: archiviare, gestire, condividere e visualizzare i propri dati.

Sony Personal Content Station, una innovazione nel campo dell’archiviazione digitale

Presentata da Sony, la PCS (Personal Content Station) promette di risolvere un problema sempre più diffuso legato all’utilizzo dei nostri Smartphone, ovvero l’archiviazione e la condivisione dei contenuti.

Con tutte le foto e i video che carichiamo all’interno dei nostri cellulari la memoria rischia di diventare presto satura di informazioni, necessitando quindi di un supporto esterno di archiviazione.

La PCS sembra essere un gadget tecnologico che risolve non uno, ma ben quattro problemi connessi all’uso degli smartphone, il tutto combinando efficientemente un disco rigido e la possibilità di scambio dati attraverso la connessione WiFi 802.11 o NFC.


Archiviazione

È possibile archiviare i propri file attraverso un semplice tocco (nel caso dei terminali dotati di chip NFC) oppure attraverso la propria rete WiFi utilizzando un apposita applicazione, la PCS Manager App, che provvederà all’archiviazione dei dati dal cellulare al disco rigido.

(Ovviamente non manca la possibilità di far comunicare la propria macchina digitale Sony Cyber-shot, Handycam o Alpha dotata di WiFi).


Visualizzazione

La Personal Content Station incorpora anche un sistema di codifica automatica dei maggiori formati digitali verso il formato MP4, in modo tale che, una volta caricati i file, questi possano essere visualizzati comodamente dai nostri cellulari o tablet.

Inoltre è possibile, tramite l’uscita HDMI, connettere la PCS al proprio televisore per riprodurre in alta definizione le foto e i video.


Condivisione

Sempre attraverso l’applicazione ufficiale realizzata da Sony sarà possibile condividere i contenuti dalla Personal Content Station direttamente all’ interno dei principali social network.


Gestione

L’app PCS Manager offre anche la possibilità di ottimizzare il proprio archivio digitale; non sarà quindi necessario ricorrere al pc per organizzare foto e video.


Il prodotto è attualmente compatibile con i sistemi operativi Android (Ver.2.3 o successive) e iOS (6.0). Sarà commercializzato entro fine aprile in Giappone con una capacità di 1 TB ed un prezzo di 299 dollari.

Scritto da

Samuel Sed Piazza

Samuel Sed Piazza, classe 1984, si è laureato in Economia presso l’università di Roma Tre con una tesi in Marketing: “il caso Groupon”. Sin da bambino manifesta le ... continua

    Condividi questo articolo


    Segui Takiji .

    Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it