Sei un marketer? Ecco le innovazioni del CES da tenere d'occhio!

Dal CES di Las Vegas le ultime innovazioni tecnologiche che nessun marketer può perdersi!

Sei un marketer? Ecco le innovazioni del CES da tenere d'occhio!Il CES di Las Vegas appena concluso è stato utile per interpretare i trend del mondo della tecnologia, ma non solo. Ci sono diverse innovazioni che non solo cambieranno la vita ai consumatori, ma anche ai marketers: eccone alcune.

1. Carte di credito di nuova generazione

Le nuove carte di credito saranno multi-funzione e permetteranno ai marketers di offrire ai consumatori nuovi servizi. Grazie alla carta di credito “ePlate”, ora si possono accumulare dei punti scegliendo in maniera dinamica a quale concorso a premi partecipare, oppure se utilizzare i punti accumulati per ottenere sconti sui pagamenti. Ogni pagamento può quindi essere utilizzato per accumulare punti ed arrivare a diversi premi, con il vantaggio che, finalmente, non ci dovremo più riempire il portafoglio di carte fedeltà e raccolte punti.

Sei un marketer? Ecco le innovazioni da tenere d'occhio

Il tutto sarà gestibile tramite dei pulsanti presenti sulla carta di credito e un’applicazione per smartphone. Per coloro che si occupano di marketing queste nuove possibilità sono sia una opportunità sia una minaccia, perché le classiche tessere fedeltà permettevano un maggior controllo sulle informazioni ottenute dai consumatori e spesso costituivano un potente mezzo per fidelizzarli.

2. Camerini con realtà aumentata

Incoraggiare i consumatori ad interagire con il proprio brand, offrendo novità sul fronte della “customer experience” sta diventando una priorità per tutte le aziende, ma soprattutto per quelle che operano nel settore fashion. Il momento delle prime interazioni è infatti la scintilla per instaurare una relazione di lungo termine tra consumatore e brand.

Facecake” va proprio in questa direzione, permettendo alle persone di poter visualizzare la propria immagine in uno “specchio virtuale” (grazie ad una telecamera) e provare un capo d’abbigliamento, abbinandolo (virtualmente) ad una borsetta, ad un make-up specifico, ad un determinato taglio o colore di capelli o ad una serie di accessori. Si può persino provare un vestito decidendo di “snellirsi” e vedere come risulterà la propria immagine dopo una dieta.

L’esperienza è divertente per il consumatore ed utile per i marketers, perché può facilitare operazioni di cross-selling o potenziare le iniziative di tryvertising.

3. Brochure digitali

Spreengs, un’azienda Neyorkese, ha sviluppato una serie di schede video con schermi ultra sottili, inseribili in brochure o biglietti di auguri. Questi prodotti consentiranno alle aziende di proiettare dei messaggi con alta qualità video/audio e potranno essere inserite in preziose brochure, dedicate a clienti particolarmente importanti o prodotte per eventi particolari come fiere, mostre, ecc.

L’utilizzo di queste schede è semplice, perchè per caricare un video messaggio è solamente necessario connettere il dispositivo ad un computer tramite un cavo USB. Questi strumenti espandono le funzioni delle brochure, permettendo, anche in questo caso, nuovi esperimenti sul fronte della “customer experience”.

4. Auto sempre connesse

In passato i produttori di automobili fornivano un hardware dedicato per utilizzare il navigatore o altri servizi. Con la tecnologia “BYOD” (Bring Your Own Device), Ford ha fatto in modo che i sistemi dell’auto si connettano e sincronizzino facilmente agli smartphone, indifferentemente dal sistema operativo utilizzato. Così facendo inoltre, i computer di bordo sono meno soggetti ad una veloce obsolescenza.

Il sistema è veramente innovativo, perchè grazie ai comandi vocali è possibile utilizzare il proprio dispositivo mobile tramite il sistema dell’auto per ascoltare le proprie playlists, farsi leggere gli sms, i tweet, telefonare ecc. È intuibile quanto questo tipo di servizi possa interessare i marketers: grazie alla possibilità di sincronizzare gli smartphones con i computer di bordo, l’auto sta diventando anch’essa un nuovo dispositivo portatile.

5. Registratori intelligenti

Tra le aziende che presentavano innovazioni dedicate alla TV spiccava DISH, un’impresa specializzata nella produzione di dispositivi audio/video per la TV. Tra i prodotti proposti vi sono una linea di DVR in grado di registrare fino a 6 canali contemporaneamente, consentendo di eliminare le pubblicità e fruire dei contenuti registrati sui propri smartphones o talbets.

Grazie a questa tecnologia, i consumatori potranno veramente iniziare a vedere un programma in cucina, proseguire in salotto e terminare la visione nel proprio letto, magari grazie al proprio tablet. Alcune versioni dei prodotti permettono inoltre di accedere a servizi di visualizzazione di film in streaming, con centinaia di migliaia di film disponibili. Come si può intuire, i registratori “intelligenti” e i servizi in streaming stanno cambiando le carte in tavola ai marketers, perchè gli spazi pubblicitari assumeranno un peso sempre minore a discapito di tecniche quali il product placement.

Come si è potuto vedere anche da questo CES, marketing e tecnologia sono sempre più uniti da un filo conduttore. La tecnologia sembra evolversi alla velocità della luce e per i marketers è ormai una sfida sempre più dura rimanere costantemente aggiornati sulle ultime invenzioni ed intuire prima dei propri colleghi come queste possano essere sfruttate nel migliore dei modi.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?