Come progettare contenuti in grado di fare la differenza? Quattro chiacchiere con Alessandra Farabegoli [INTERVISTA]

Content: l'elemento fondamentale per differenziarci dalla concorrenza. Come riconoscere i contenuti vincenti da quelli che non funzionano?

content_strategy

Dal 28 gennaio al 22 marzo arriva il Master Online in Strategie di Marketing & E-commerce: un percorso formativo di 40 ore completamente online per progettare e gestire un e-commerce di successo.

9 Moduli di Alta Formazione, 12 ore di Question Time, 4 ore di Seminari di Approfondimento studiati per formare il professionista in modo completo su tutti gli aspetti di progettazione e gestione di un e-commerce acquisendo così le competenze necessarie per raggiungere i vostri obiettivi di business.

Dopo Gianluca Diegoli e Mirko Pallera, direttori scientifici del corso, continuano le nostre interviste ai docenti del Master, per cercare di carpire qualche notizia in anteprima. È dunque la volta di Alessandra Farabegoli, docente del modulo in Content Strategy per imparare a scrivere online e usare al meglio foto e video.

alessandra_farabegoli

Ciao Alessandra! Cosa devono aspettarsi i partecipanti dal modulo in Content Strategy?

Nella distribuzione del budget per i progetti di vendita online, spesso, la parte del leone viene fatta da piattaforma tecnologica e campagne di promozione; invece, altrettanto spazio e risorse vanno dedicate ai contenuti, che sono ciò che le persone cercano online e l’elemento fondamentale per differenziarci dalla concorrenza.

Parleremo quindi di come definire i contenuti che ci servono, mappare quelli già esistenti e organizzare la produzione di quelli mancanti, e gestire poi il workflow di pubblicazione, ripresa, diffusione e manutenzione.

Quali case history verranno trattate? Potresti darci qualche anticipazione a riguardo?

Vorrei lavorare soprattutto sugli store di nicchia, perché sono quelli che, non potendo contare sulla notorietà preesistente di un brand, devono progettare contenuti che siano in grado di “fare la differenza”. Vedremo anche contenuti che non funzionano, perché sono sciatti, scarni, pensati per le persone sbagliate, o, peggio, copincollati da altri siti.

Il miglior consiglio per un’efficace Content Strategy?

Fare esercizio nell’uscire, ogni tanto, da se stessi e guardarsi con gli occhi dei propri clienti. Se non riusciamo a sintonizzarci con le loro priorità, il loro tono di voce, i loro bisogni, creeremo contenuti inutili e ci dimenticheremo di quelli che sarebbero, invece, realmente necessari.

Qual è il futuro dell’e-commerce? Come si sta evolvendo in Italia?

Tutti gli indicatori mostrano una crescita, e penso che ormai l’e-commerce sia uscito dalla fase di “fenomeno per pochi” e coinvolga strati sempre più ampi della popolazione. Uno dei fattori critici resta quello della distribuzione, ma penso che emergeranno presto modalità organizzative nuove, in cui i gruppi d’acquisto e in genere l’organizzazione spontanea – facilitata da strumenti smart per mettersi in rete e coordinare esigenze e tempi – ci risolveranno molte cose. Dal lato delle aziende, la crisi sta mettendo tutti di fronte all’inderogabilità di interrogarsi sulle proprie strategie, e prendere atto che il mondo è cambiato; alcuni ce la faranno ad evolvere, altri probabilmente no, la sfida sta nel non perdere il patrimonio di saperi materiali di questi ultimi ma farlo rinascere in nuove forme.

•••

SCONTO Early Booking entro venerdì 18 gennaio.
Acquista l’intero Master a 690 € (anziché 890 €)!

master_online

Knowledge for change. Be Ninja!

master_online