Smammas, il progetto social di WeBank più rock del momento!

Sostenere i giovani nel cammino verso l'indipendenza si può, anche grazie al digital

Secondo l’indagine “Vivere Insieme, vivere meglio”, elaborata da Censis e Coldiretti e presentata lo scorso 19 settembre, 1 trentenne su 3 vive ancora con i genitori. Colpa della crisi economica che sta colpendo in maniera drammatica il mercato del lavoro giovanile, ma non solo.

Rispondere alle esigenze finanziarie dei giovani in questo periodo delicato diventa prerogativa primaria per le banche. Andrea Cardamone, direttore generale di WeBank, sottolinea l’importanza dell’evoluzione finanziaria nella generazione dei giovani, ponendo l’accento sulla responsabilità delle banche  in termine di cultura finanziaria.

WeBank, la prima banca Italiana 2.0, ha incrementato ancora la propria presenza sul social web venendo incontro a questi temi, attraverso il blog Smammas. A portare avanti il progetto ci pensano quattro donne, o meglio quattro mamme stravaganti diventate delle vere rockstar: le Smammas, appunto!

Chi sono le Smammas?

Come dicevamo, le Smammas sono una band tutta al femminile composta da quattro mammeAna Flora, Gisella, Carla e Benedetta – legate dal comune amore per la musica, ma soprattutto dalla voglia di combattere per l’indipendenza dei propri figli. Si sono messe in gioco e con la giusta autoironia sono diventate protagoniste di un video virale che raccoglie giocosamente tutti gli stereotipi del rapporto mamma e figli. Ve lo presentiamo qui di seguito, ricordando che potete trovare tutti i retroscena del making of sul loro canale Youtube Le Smammas.

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=ePQO9xFfCfQ&feature=plcp’]

Lo Smammanifesto

Come ogni movimento che si rispetti, anche le Smammas hanno il loro manifesto rivolto al tempo stesso sia a figli che genitori.

Gli ‘smammati’ blogger ad hoc

All’interno della sezione “Smammati”, un team di blogger sviluppa diversi ‘argomenti caldi’ a proposito di servizi digitali e tecnologia, questioni legali, fai da te e soluzioni economiche per l’arredo casa. Chi sono gli smammati? Eccoli qui:

Gli smammati sono davvero social, li trovate anche su altre piattaforme come Facebook, Twitter e Google Plus!

Lo strumento “Quando smammi”

Questo strumento tra l’ironico e il pratico permette di valutare quando l’utente sarà in grado di smammare di casa, rispondendo a quattro domande essenziali:

  • Che tipo di casa stai cercando?
  • Quali sono le tue entrate?
  • Quali sono le tue uscite?
  • Quanti soldi hai messo via?

I servizi finanziari offerti da WeBank ai giovani e l’app dedicata

Naturalmente, dietro a questo nuovo strumento digital c’è la promozione dei servizi finanziari dedicati della stessa WeBank, comunicati comunque in modo discreto e indiretto. Diverse tipologie di servizi dedicati ai giovani, dal Prestito Universitario “meritocratico” al Prestito master per gli studenti più meritevoli. Per chi decidesse di avere una casa tutta sua e fosse quindi  pronto a “smmammare” definitivamente, Webank offre anche Servizio Preventivi Mutui.

Smammas.it offre inoltre a tutti i possessori di un conto WeBank la possibilità di scaricare l’App colletta digitale per tenere sotto controllo le proprie finanze, o per raccogliere insieme ai propri amici il denaro necessario per perseguire un obiettivo comune.

Ma non finisce qui: la Colletta Digitale può essere creata tramite il coinvolgimento attraverso Facebook. Una volta creato l’obiettivo e definita la somma di cui si ha bisogno, è possibile chiamare a raccolta gli amici sul social network (non vi ricorda un po’ Causes?). Ovviamente se il deposito cresce il raggiungimento dell’obiettivo si avvicina… per questo è bene ricordarsi di ringraziare i partecipanti via email! 😉

Per concludere, quello di WeBank è un bellissimo esempio di come una banca possa utilizzare la comunicazione digitale per promuovere strumenti finanziari dedicati e cercare di raggiungere il benessere collettivo. Gli interessati al servizio riusciranno a smammarsela primi di diventare vecchi o davvero l’Italia non è un paese per giovani

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?