IKEA si impegna a produrre tanta energia quanta ne consuma entro il 2020

L'azienda svedese si spinge oltre i soliti programmi di sostenibilità con un investimento di oltre 1,95 miliardi di dollari.

Se ad una base di arredamento aggiungiamo un buon rapporto qualità-prezzo, una giusta dose di creatività, colore ed innovazione e una manciata di capacità di razionalizzazione degli spazi, non può venir fuori che un solo nome: IKEA. Queste ultime sono tutte caratteristiche che vengono esternate sapientemente dalla stessa, con campagne di comunicazione coinvolgenti, ironiche e talvolta emozionanti.

Da quelle più o meno convenzionali , le iniziative sono state molteplici e citarle tutte comporterebbe una lista probabilmente troppo lunga. Ciò che invece è fondamentale sottolineare è che alla base di quanto detto finora c’è un comune denominatore: l’attenzione per l’ecosostenibilità, un aspetto sul quale sempre più imprese stanno ponendo l’accento, ed IKEA è una di queste.

L’intento è quello di sviluppare una produzione ed un’economia che soddisfi le esigenze del mercato attuale senza inficiare la possibilità di appagare quelle di domani, in una prospettiva che guardi sempre più alla sostenibilità ambientale nel lungo periodo. Dalla gestione delle scorte al packaging, passando per l’utilizzo di energie pulite,  la questione che riguarda il rispetto per la natura è un problema sempre più sentito.

Proprio per questo IKEA ha ben pensato di incrementare le attività legate alla sua preesistente politica. Vendendo prodotti che fanno consumare meno energia, che aiutano a fare la raccolta differenziata, utilizzando il legno con parsimonia, incoraggiando un uso responsabile delle energie e dell’acqua, IKEA poteva già definirsi un’impresa eco-friendly, ma non contenta ha annunciato l’ultima ambiziosa strategia volta a tutelare alcune risorse naturali: la “People&Planet Positive.

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=E4RbtlDit_A’]

L’obiettivo è quello di produrre entro il 2020 autonomamente l’energia che essa stessa consuma, grazie ad un investimento di 1,95 miliardi di dollari che verranno impiegati nella costruzione di impianti di energia solare ed eolica. Questo progetto comincia già a concretizzarsi negli Stati Uniti, dove il mega dettagliante ha aumentato sensibilmente il numero di impianti solari.

In un mercato dove, nonostante la consapevolezza dei problemi relativi all’ecosostenibilità, risulta complicato attuare nel concreto iniziative a tutela dell’ambiente e del futuro di quest’ultimo, IKEA mira a creare i presupposti per una qualità della vita migliore in un’ottica sostenibile al fine di sviluppare – citando le parole di Mikael Ohlsson, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo IKEA – “un business che possa avere un impatto sempre più positivo sul mondo”.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?