Places, la comunicazione sociale che si ispira ai check-in di FB [VIDEO]

La campagna fonde due dimensioni, quella social e quella offline, e gioca sul concetto di 'check in' per promuovere il sesso sicuro.

Ti sei mai chiesto chi ha fatto ‘check in’ qui prima di te? E’ la provocatoria ed ironica headline di “Places“, campagna sociale della Finnish AIDS Council.

Il richiamo iconico a Facebook Places è immediato e funziona bene in questo contesto, evocando all’istante il rischio di contagio a cui ci si espone nel fare sesso con partner sconosciuti, i quali, usando un gioco di parole, ci mettono in connessione con il loro ‘network’ di partner precedenti.

L’utilizzo del ‘check in‘ si rivela qui un meccanismo furbo, che fa riferimento diretto ad un social che siamo tutti abituati a usare o che comunque tutti conosciamo. La campagna evita dunque di usare metafore che rischiano di tagliare fuori una parte di pubblico importante.

I video seguono di qualche mese la campagna stampa che si era diffusa a inizio anno. Il concept era il medesimo e dato il clamore raccolto sui social (determinato forse anche dall’acuta metanarrazione messa in campo dal concept), McCann Helsinki ha deciso di creare una versione video.

Come fu con la versione a stampa, la campagna è stata declinata per entrambi i generi maschile e femminile. Cosa ne pensate di questo concept? Può essere una comunicazione efficace o la piccola provocazione insita in essa rischio di oscurare il reale obiettivo della campagna, ovvero invitare all’utilizzo del preservativo?

Credits
Agency: McCann Worldgroup, Helsinki, Finland
Creatives: Jyrki Poutanen, Timo Silvennoinen
Graphic designers: Kari Mikkonen, Piia Seppälä, Kim Takala
Agency Producer: Jyrki Poutanen, Yrjö Haavisto
Production company: Ragnar Jansson Productions
Producer: Ragnar Jansson
Director: Ragnar Jansson