Dimentica le chiavi, con Lockitron le porte le apri con lo smartphone!

Lockitron è la prima serratura che può essere azionata da uno smartphone!

Le idee semplici sono sempre quelle più geniali. Problema: ricordarsi le chiavi di casa. Soluzione: un sistema di apertura comandato direttamente dal proprio smartphone. Lockitron, il primo sistema “intelligente” di apertura per serrature  è stato creato proprio per questo. Ma non è tutto qui.

Dimentica le chiavi, con Lockitron le porte le apri con lo smartphone!

Lockitron è un dispositivo che può essere applicato virtualmente ad ogni serratura, e che non solo permette di uscire di casa senza chiavi, ma offre un ampia serie di vantaggi: si può controllare costantemente se la porta è stata aperta, così come si può aprirla o chiuderla in remoto, magari per permettere a degli ospiti o ai propri familiari di entrare in situazioni particolari. Lockitron avvisa il padrone di casa persino quando qualcuno sta bussando alla porta!

E se il cellulare si scarica? Tranquilli, si possono sempre utilizzare le chiavi in caso di qualsiasi malfunzionamento 😉

Dimentica le chiavi, con Lockitron le porte le apri con lo smartphone!

Questo dispositivo estremamente ingegnoso è basato su una scheda Arduino, per cui i più smanettoni possono divertirsi nel creare sistemi di apertura anche molto sofisticati (il video di presentazione mostra un ragazzo che ha realizzato un sistema di apertura utilizzando addirittura delle banane!).

Lockitron nasce da un idea di due inventori a dir poco geniali, Cameron Robertson e Paul Gerhardt, già creatori di Selfstarter, la prima piattaforma di Crowdfunding Open Source, che i due hanno utilizzato per lanciare con successo il loro prodotto, raccogliendo circa 1,9 milioni di dollari solo nel primo round.

L’idea di Cameron e Paul è un’invenzione curiosa, che ha già catturato l’attenzione sia delle aziende che operano nel settore delle serrature sia dei fanatici del fai da te. Chissà questi ultimi quali altre applicazioni potranno trovare per Lockitron (come tutti i dispositivi basati su Arduino, il limite è solo la creatività).

Al momento il mio unico dubbio riguarda la sicurezza…nonostante i suoi creatori garantiscano che il dispositivo non sia facilmente “ingannabile”, voi vi sentireste tranquilli ad affidare l’apertura della vostra porta d’ingresso a Lockitron?

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?