Google #devfest dai sapori siciliani: il resoconto dell'evento

Google addicted si sono incontrati in Sicilia. L'evento ex post attraverso occhi, orecchie e tweet di chi c'era

Alessia Di Raimondo

Sub-Editor Sezione Startup

Tutto esaurito lo scorso weekend a Sant’Agata di Militello, località in provincia di Messina, dove si è tenuto il Google Developer Fest Sicilia 2012. Noi ahimè non eravamo presenti, ma Serena Tudisco, social media specialist e blogger, ha avuto orecchie, occhi e tweet anche per noi e ci ha fatto un resoconto completo.

Muniti di pass e t-shirt GDG, ricevuti all’ingresso, i developer provenienti da tutta la Sicilia per questa due-giornate tra google addicted hanno prima ascoltato e poi interagito anche via hangout con Mountain View.
Google era ben rappresentata da Van Riper, Global GDG Community Manager e Claudio Cherubino , ingegnere catanese ormai da anni negli USA, che ha raccontato gli ultimi segreti di “Google Drive”.
Dal vivo, invece, si è continuato ad approfondire con i tanti speech susseguitisi, compreso quello di Antonella Blasetti, manager del GDG di Roma.

Oltre alla voglia della platea di imparare qualcosa di nuovo, non è mancato il desiderio tangibile di condividere con tutti le proprie conoscenze, tanto da sfidarsi nel contest che ha traghettato la #devfest alla domenica, prendendo ispirazione da un bando indetto dalle Nazioni Unite dedicato al dialogo interculturale.
Ad avere la meglio è stata Opinion Hunt, un’app capace di analizzare grazie ad un algoritmo dedicato il “sentimento”nella rete; tema in crescita con molteplici possibili utilizzi.

Lo spazio dedicato alla Community ha visto alternarsi sul palco molte startup, incubatori e aziende già avviate che ruotano anche intorno al mondo Google, utilizzando magari le loro app.
I partecipanti hanno avuto l’occasione di “sfruttare” i social media concretamente. Si è pensato, infatti, di creare una lista su Twitter dove inserirli (“GDG Siciliani”) per aiutarli a non perdersi di vista a riflettori spenti ed avere, allo stesso tempo, una platea interessata ai contenuti generati.

Su Google Plus, invece, grande spazio alle immagini: confermando la presenza all’evento si è avuta la possibilità di condividere tutte le fotografie sulla pagina dell’evento, attivando “party mode” dal proprio smartphone!
Protagonisti indiscussi delle due giornate sul palco e nel dietro le quinte anche i tre GDG manager siciliani, Francesco Passantino, Andrea Cannella e Salvino Fidacaro, instancabili sia nel fervore dei preparativi della devfest che durante l’evento.

Per concludere con entusiasmo l’evento, Alfredo Morresi, googler, Developer Relations Program Manager arrivato da Milano, ha ricordato a tutti che chiunque può realizzare la #devfest, stimolando davvero la mente fervida degli sviluppatori pronti ad incontrarsi ancora una volta!

Diffondere il verbo Google, insomma, è l’invito che mette la ciliegina finale sulla torta dai sapori siciliani.