La mitica musicassetta compie cinquant'anni!

Da Moleskine all'artista Benoit Jammes, i modi creativi per festeggiare questo piccolo grande oggetto di culto

Quando penso alla musicassetta mi viene in mente la sensazione tattile dell’interno della bobina, quando ci infilavo l’indice per riavvolgere il nastro inspiegabilmente annodatosi durante una registrazione.

Ma la storia della musicassetta va ben oltre i miei ricordi, indietro nel tempo fino al 1962, anno in cui comparve nel mercato e lo cambiò per sempre. Per la prima volta, infatti, chiunque poteva registrare le proprie compilation e portarle sempre con se.
E quando negli anni ’80 comparvero i primi lettori di musicassette portatili, il successo fu riconfermato, coronando l’oggetto a vera e propria icona del periodo.

Oggi, in seguito all’evoluzione dei supporti audio, la musicassetta è diventata un oggetto quasi in via di estinzione, ma per i cultori o i semplici nostalgici è un raro pezzo vintage da collezione.

Tra i mille modi per celebrare i 50 anni di questo piccolo grande oggetto di culto, Moleskine ne ha trovato uno perfettamente nelle sue corde: una nuova edizione limitata, la cui cover riproduce gli storici lettori di musicassette, corredata da un arsenale di adesivi per personalizzare al meglio il proprio taccuino.
Inoltre, il video che ci propone per presentare la serie è davvero imperdibile!

Ma non solo Moleskine celebra il compleanno della musicassetta: l’artista francese Benoit Jammes dedica alla festeggiata una simpaticissima serie fatta a mano, reinterpretando l’oggetto nei modi più fantasiosi. Duro lavoro e tanta nostalgia per un risultato degno del grande evento!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?