Facebook raggiunge 1 miliardo di utenti: un grazie di cuore da Mark!

Facebook raggiunge il miliardo di utenti e Mark Zuckerberg decide di ringraziarli con una lettera speciale

Ebbene sì, il gran giorno è arrivato: oggi Facebook raggiunge 1 miliardo di utenti!

Una data speciale per una statistica speciale, impensabile fino a pochi anni fa e a cui se ne aggiungono tante altre:

  • 1,13 trilioni di “mi piace”;
  • 140,3 miliardi di connessioni di amicizia;
  • 219 miliardi di foto condivise e più di 300 milioni caricate giornalmente;
  • 17 miliardi di check-in (inclusi Includono anche i tag nei post di check-­‐in).
  • 600 milioni di utenti che usano Facebook da mobile almeno una volta al mese (tanto da fare nominare il social network prossimo leader del mondo mobile)

Tanti altri numeri possono essere ritrovati sulla timeline della Newsroom. E Mark ha voluto ringraziare gli utenti a modo suo, con una lettera sincera e aperta:

“Celebrare il raggiungimento di un miliardo di persone mi riempie di gioia. E’ un momento per onorare le persone a cui offriamo il nostro servizio.

Penso che abbiamo fatto qualcosa di importante per questa occasione. Per la prima volta in assoluto nella nostra storia, abbiamo fatto qualcosa di grande per esprimere chi siamo e qual è il nostro ruolo nel mondo.

Facebook significa molte cose diverse per persone molto differenti. Un miliardo di persone differenti. Ma chi siamo – è qualcosa che ha a che fare con i nostri valori, con la nostra missione.

Crediamo che la necessità di aprirsi e connettersi è ciò che ci rende umani. E’ ciò che ci unisce. E’ ciò che dà significato alle nostre vite.

Facebook non è il primo servizio che le persone hanno inventato per connettere. Facciamo parte di una ricca tradizione di persone che creano strumenti per unirci.

Oggi quindi, celebriamo questa tradizione. Onoriamo l’umanità formata da persone a cui offriamo questo servizio, e onoriamo tutte le cose che le persone fanno quotidianamente per unirci. Sedie, campanelli, aerei, ponti, giochi. Queste sono tutte cose che ci connettono.

E’ facile dimenticare il motivo per cui facciamo queste cose. E’ facile sentirsi isolati. E’ facile sentirsi soli. Quindi forse il motivo per cui facciamo queste cose è per ricordarci che non siamo soli.”

Dalla redazione di Ninja Marketing un grande in bocca al lupo: cento di questi giorni! 😉

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?