Cartomanzia digitale: il veggente che conosce tutto di noi [VIDEO]

La sensibilizzazione degli utenti sulla sicurezza online e la privacy è un tema caldo, e non facile da trattare. Febelfin ha scelto la strada della dimostrazione pratica. E magica.

Vi sarà capitato, in qualche festa di paese, o al luna park, di passare a fianco di quelle tende dove un veggente si propone di leggervi la mano e svelarvi ogni segreto del vostro futuro. La maggior parte di voi avrà proseguito per la sua strada. Ma se vi dicessero che dentro la tenda ci sono anche delle telecamere? In questo modo i protagonisti di questo video sono stati agganciati per strada e accompagnati alla presenza del mistico Dave.

L’uomo inizia a ‘sfilare dalla sua sfera di cristallo’ sempre più informazioni personali sui suoi clienti, una dopo l’altra: il nome della migliore amica, la facciata della propria casa, il lavoro. Ma conosce anche dettagli relativi alle spese del’ultimo mese, allo stato del proprio conto e al suo numero. Fascino e curiosità cedono ben presto il posto al timore e alla preoccupazione. Come fa, Dave, a sapere tutte queste cose?

Quella che vediamo è una campagna real life realizzata da una Federazione Belga del Settore Finanziario per sensibilizzare i cittadini sul tema della privacy online. I malcapatitati protagonisti del video comprendono l’origine dell’onniscenza del finto chiaroveggente solo dopo aver visto che dietro alla loro postazione si nasconde un gruppo di tecnici che, computer alla mano, cerca informazioni su di loro online, in tempo reale.

A pochi giorni dalla notizia che un bug di Facebook ha portato alla pubblicazione dei messaggi privati degli utenti francesi, la questione della privacy online è tornata a farsi sentire. Febelfin ha centrato l’attenzione sulla pericolosità dell’immissione in rete di dati bancari e finanziari importanti.

Rimarchevole e quanto mai adatta la metafora magica scelta dall’agenzia Duval Guillaume Modem: l’utilizzo un pò troppo incantato del web da parte di molti utenti è questione nota, e purtroppo non limitata al settore finanziario.

La federazione belga ha inatnto mosso un’importante passo in questa direzione attraverso la realizzazione della campagna, che può contare anche su una sezione interna al sito istituzionale dove gli utenti possono trovare informazioni utili sull’internet banking e la prevenzione dei furti di dati.