Guida all'email perfetta: come ottimizzare ogni elemento




Email marketing. Quanto ne sai?
Sicuramente sai che cos’è un subject, una call to action o un link di unsubscribe, ma ti è mai capitato di chiederti veramente quanto ogni singolo elemento di una email possa influire sui risultati di una campagna?
Email_marketing_domande

Ad esempio, apriresti una email proveniente da uno sconosciuto? Difficilmente. Allo stesso modo, per quale ragione dovrebbero farlo i tuoi utenti?

Oltre al sender, è l’oggetto di un’email a determinare le aperture. Quanta attenzione dedichi alla scelta del copy per i tuoi subject? E per il pre-header?

Ogni email dovrebbe contenere un invito all’azione: ad approfondire, a compilare un form, ad acquistare. Qual è la best practice per inserire le call to action?

E ancora: sei sicuro di gestire correttamente il processo di disiscrizione?

Per rispondere a queste ed altre domande, viene inaugurata con questo primo post una rubrica ideata da ContactLab per tutti i Ninja, dedicata alle best practice dell’email marketing.
Albero_email_marketing

Faremo letteralmente a pezzi un’email ed ogni settimana, a partire da uno specifico elemento forniremo suggerimenti utili e immediatamente spendibili al fine di ottimizzare le tue campagne email.
Nelle prossime settimane hai quindici appuntamenti fissati con le best practice dell’email marketing: non perdertene neanche uno!

E per concludere, subito un primo spunto.
Non è una novità, “content is the king” e vale anche per il digital direct marketing: al primo posto va comunque e sempre considerata la qualità dei contenuti. Anche in una email che rispetti tutte le best practice, l’elemento centrale rimane la pertinenza e il valore aggiunto del messaggio per l’utente.

Alla prossima settimana!