Nuove divise ecosostenibili per McDonald's [INTERVISTA]

Il designer Hemingway ci spiega come sono nate le uniformi che hanno debuttato alle Olimpiadi di Londra

Se qualcuno tra voi fortunati è stato a Londra per seguire le Olimpiadi 2012, sicuramente avrà notato qualcosa di strano all’interno della catena più famosa al mondo di fast food. Stiamo parlando di McDonald’s e della sua nuova linea di divise ecosostenibili. Le nuove uniformi sono state create dall’agenzia inglese Hemingway Design, uno studio creativo famoso per le sue scelte “green”.

Le divise sono state realizzate attraverso il riciclo delle vecchie uniformi, e i grembiuli non sono solo in plastica reciclata ma sono anche reciclabili. Il tocco di design ovviamente non manca, le divise sono semplici ma con uno stile unico e molto “british” ed i colori giallo senape e verde cetriolo rendono le uniformi appetitose!

Qui di seguito un piccola intervista intervista a Wayne Hemingway che con il suo team ha cambiato veste al personale di Mc Donald’s:

Hemingway Design è una agenzia creativa multidisciplinare, quali sono gli ingredienti principali che rendono i vostri lavori unici?

Nella nostra agenzia creativa noi prendiamo soltanto i progetti che realmente possono avere un impatto positivo sulla società. Crediamo che il design possa veramente migliorare le cose che contano nella vita.

Realizzare le nuove divise eco per il marchio Mcdonald’s sarà stato sicuramente un progetto interessante e ardito, perché avete accettato?

Mc Donald’s si è veramente impegnata a trasmettere e a creare un pensiero sostenibile, spingendosi oltre i loro limiti, preoccupandosi del loro personale e impegnandosi a progettare.

La sostenibilità è uno dei  capisaldi della vostra agenzia. Per il progetto Mcdonald’s in che modo siete riusciti ad unire l’idea con la fattibilità?

Lavorare insieme per la creazione del ciclo chiuso di produzione (closed loop) alle uniformi del personale da McDonalds è un elemento degno di plauso, ed è un progetto a lungo termine che siamo stati in grado di far partire durante la nostra collaborazione.

A colpo d’occhio, sembrerebbe che il classico capellino da baseball sia stato sostituito da un delicato cappellino alla basco.  Il look delle nuove divise ha ben poco di “americano”, quali elementi avete rinnovato e quali invece avete eliminato?

Abbiamo ritenuto che le uniformi dovessero avere un nuovo restyle per riflettere i nuovi formati di progettazione europei dei ristoranti, ed anche far emergere e consolidare che Mc Donald’s è una vera attività di ristorazione e che è seria riguardo al cibo.

A cosa vi siete ispirati per la creazione delle divise?

Ad un classico ed intramontabile design “modernista”, qualcosa che riflette la giovinezza e il “colore” del marchio.

Questa nuova linea, che tra le altre cose valorizza il personale di McDonald’s, troverà spazio anche fuori dall’Inghilterra?

Al momento solo in Inghilterra.

Non basta essere creativi per riuscire a realizzare dei bei progetti. Qualche suggerimento per i giovani designer?

Bisogna immergersi in quello che ci eccita, lavorare sodo ed essere coraggiosi!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?