Broken Heroes: i nuovi supereroi pop!

La collezione di Patricia Waller che mette a nudo i problemi e le contraddizioni di "eroi" come SpongeBob e Hello Kitty

Se fino ad oggi pensavate che gli eroi dei cartoni animati se la passavano bene potete ricredervi.  Patricia Waller, artista cilena naturalizzata tedesca, dall’età di 8 anni rappresenta le grandi icone pop della televisione in una veste del tutto inedita: le opere, esposte a Berlino fino allo scorso giugno, riguardano gli eroi animati di grandi e piccini realizzati all’unicinetto alle prese con situazioni di forte disagio tendenti spesso alla morte. Spiderman è intrappolato nella sua stessa rete, Minnie è stata stuprata, Winnie the Pooh si è impiccato, SpongeBob è pronto a farsi esplodere e Hello Kitty pratica l’harakiri.

 

Sotto un velo di ironia e con una forte carica emotiva l’artista vuole far riflettere il pubblico sul contrasto tra vita reale e  mondo delle star messo in atto dalla cultura contemporanea, che ha via via sostituito l’eroe tradizionale con le celebrità grazie a strategie di marketing volte a mostrarci un mondo perfetto e inarrivabile.

Con Broken Heroes le icone pop vestono i panni di persone normali alle prese con problemi che affliggono la società attuale. Il mondo della fantasia viene quindi contaminato e “sporcato” quasi a voler ammettere che in fondo siamo tutti uguali, che non esiste un mondo perfetto e non esistono eroi.

Qui sotto potrete trovare una selezione dei lavori a nostro avviso più significativi della collezione:

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?