Olimpiadi Mobile, un miliardo di connessi ai Giochi di Londra!

Londra 2012 direttamente tra le mani degli spettatori, con il mercato mobile continuamente in crescita

Nel 1896 le Olimpiadi “moderne” con il telegrafo senza fili, nel 1924 nasceva il bollettino Olimpico via radio, nel 1960 per la prima volta in diretta mondiale TV.

Non c’era Twitter, non c’erano internet e i social network e non c’erano ovviamente più di duemila anni fa, quando la notizia di podi e medaglie viaggiava senza fili sulle ali dei piccioni viaggiatori.

Nel 1996 (Atlanta) il primo approccio con la rete poi una corsa vertiginosa a Beijing 2008, quando l’esplosione social faceva registrare novanta milioni di account Facebook, più di un milione di tweet al giorno, tredici miliardi di video visualizzati online ogni mese.
(fonte: iProspect via Mashable)

Ma i tablet non esistevano ancora e gli smartphone erano “solo” 19 milioni… cosa ci aspetta quest’anno?

Londra 2012

Con il mercato della tecnologia mobile continuamente in crescita, possiamo aspettarci che almeno un miliardo di persone seguirà le gare e riceverà aggiornamenti direttamente sui device digitali, generando un traffico mobile straordinario, almeno il 200% in più rispetto alle medie attuali.
(fonte: Acme Packet via Mashable)

E se Virgin Media doterà ottanta stazioni della London Tube (la metro londinese) di connessioni WiFi gratuite per tutta la durata dei Giochi, oltre a scatenare l’esperienza digitale nella City bisognerà monitorare gli eccessi di connettività ed evitare interferenze ai servizi di emergenza: gli organizzatori limiteranno l’utilizzo di dispositivi 3G da parte degli spettatori presenti sui siti di gara.

Per la prima volta notizie e commenti “olimpici” saranno scambiati con applicazioni basate su comunicazioni IP come WhatsApp Messenger mentre giornalisti ed emittenti si serviranno di protocolli VOIP per trasmettere le interviste con gli atleti.

Quanto vale un Olimpiade Mobile?

In rete c’è addirittura chi propone i valori economici delle Olimpiadi 2012 in termini prettamente “mobile”:

E tornando a numeri più concreti, i digital marketers di tutto il pianeta potranno contare su un target grandioso:

  • 4,9 miliardi di spettatori (quasi il 70% della popolazione globale!);
  • 1 spettatore su 3 dotato di almeno 3 dispositivi digitali;
  • 5.530 ore di copertura live, più di 300 al giorno.

(fonte:@iProspect e via@Mashable)

Un target numeroso e non solo!

I Giochi Olimpici sono prima di tutto un catalizzatore di emozioni, energia e passione ovvero un vettore ideale per creare e distribuire contenuti virali, lanciare campagne di marketing non-convenzionale e coinvolgere persone da tutto il pianeta.

Nello stesso istante, col medesimo pathos, in un mosaico di sensazioni…

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=Fc5DoqW92pg’]

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?