Vacanze Mobile: smartphone, foto e check-in [INFOGRAFICA]

Tag e checkin fanno ormai parte delle nostre abitudini sotto l'ombrellone!

Altro che vacanze mobile, vi ricordate  cosa significava una decina d’anni fa andare in ferie?

Macchinette usa e getta, stampe dal fotografo, qualche videocamera e commenti alla prima cena utile… ma solo dopo essere rientrati.

Oggi le abitudini sono decisamente cambiate: per far sapere in giro che ci siamo allontanati da casa è sufficiente un check-in, una foto appena scattata, un tag.

Non è più necessario dotarsi di foto o videocamere, è tutto più facile ed istantaneo utilizzando uno smartphone e applicazioni come Facebook e Foursquare.

La start-up newyorchese Tripl ha tradotto in un’infografica i dati raccolti sviluppando la propria social-app, per mostrare come anche nel settore viaggi/vacanze l’utilizzo di dispositivi e connessioni mobili sta cambiando radicalmente abitudini e consuetudini.

vacanze_mobile_smartphone_foto_checkin_infografica

 Il campione analizzato comprende più di seicentomila foto e check-in geolocalizzati, tra Facebook Places e Foursquare, la cui posizione geografica risulta differente dalla località impostata come abitazione sui profili degli utenti (un’accortezza per isolare dati assimilabili all’esperienza di viaggio).

Ed ecco le evidenze principali:

  • il 39% dei check-in corrisponde alle tappe di un viaggio;
  • la durata media di un viaggio è di due giorni;
  • più foto su Facebook: il 24% dei check-in su Facebook Places contiene almeno una foto mentre su Foursquare la percentuale si dimezza;
  • solo il 37% dei check-in è internazionale (rispetto alla propria origine e/o residenza);
  • di giorno si tagga di più: il 36% dei check-in avviene in orari notturni;
  • “meglio soli… “ solo il 13% dei viaggi contiene tag ad altri utenti “…che taggati :)”

Pronti a partire per le prossime vacanze mobile?

 

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?