Adidas omaggia Fritz Lang per la nuova collezione SLVR

Virata di rotta per Adidas verso l'haute couture. Per la ricerca della nuova identità si fa appello a contrasti visivi e al cinema espressionista. Il risultato: uno spot suggestivo.

Cinefila al punto giusto, Adidas omaggia il maestro del cinema espressionista tedesco Fritz Lang in uno spot dal sapore raffinato. È la nuova campagna per la collezione SLVR.

Una città si sviluppa rapidamente sotto i nostri occhi, come Metropolis, figlia artificiale del genio Joh Fredersen e gabbia per gli esseri umani. Lo spot, diretto da Willy Vanderperre, attinge a piene mani dal capolavoro langhiano e ne ricostruisce in modo suggestivo le atmosfere. Rallenty e accelerato si alternano in un montaggio frammentato, mentre il bianco e nero progressivamente lascia spazio a forme monocrome e a tenue sfumature di colori nello spazio.

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=l3TYXartuaE’]

Adidas si dà un tono con uno spot artistico e ricercato, capace di lasciare addosso un senso di indefinito e di malinconia. Applauso per aver fuso sapientemente forma e contenuto in questi termini: la nuova collezione SLVR Autumn/Winter 2012 ha unito lo spirito elegante dell’haute couture con il dinamismo dell’abbigliamento sportivo e, al contempo, ha tentato di ridefinire in una prospettiva elegante lo sportswear, emancipandolo da un’identità eccessivamente casual (obiettivo fissato e raggiunto già con le precedenti campagne).

Un duplice intento che lo spot trasmette nel continuo gioco di contrasti visivi e nell’esplicito riferimento a Metropolis. Dunque, anche Adidas, come il protagonista del film Freder, è in cerca di una nuova identità.

Credits:

Art Direction: Pietsch Lim – PL STUDIO
Video: Willy Vanderperre
Music: Baptiste & Pierre Colleu
Styling: Jay Massacret
Hair Stylist: Anthony Turner
Make-Up: Lucia Pica
Models: Lara Mullen, Carlos Peters, Yannick Mantele

Scritto da

Angelo Di Pietro

Da bambino, il piccolo Kojiro non avrebbe mai immaginato di diventare un giorno un temibile ninja. Gli eccessi della gioventù, corrotta da uno spinto fancazzismo, lo ... continua

    Condividi questo articolo


    Segui Kojiro Sasaki .

    Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it