LinkedIn: 4 trucchi per sfruttarlo al meglio

Tips & Tricks per utilizzare al meglio il sito di business networking

LinkedIn è il sito di business networking più conosciuto al mondo: qualche cifra? 2 iscritti al secondo e, relativamente all’Italia, 3,4 milioni di utenti. E proprio l’Italia è il secondo paese con maggiore tasso di crescita di user e utilizzo: non è un caso che sia stata recentemente aperta una sede a Milano!

Diventa allora indispensabile utilizzare al meglio la piattaforma. Già, ma come? Ecco allora che, dopo i consigli di personal branding 2.0 e quelli dedicati a brand e aziende che desiderano posizionarsi in modo efficace, vi proponiamo qualche ‘chicca’ più generica… ma – speriamo – sempre interessante! 😉

#1 Newin

Dicevamo che, ogni secondo, LinkedIn registra 2 nuovi iscritti. Non ci credete? Se andate su newin.linkedin.com potete addirittura visualizzarli grazie a Google Earth 😉

Un servizio davvero curioso, che dà l’idea della forza della piattaforma. E chissà che non beccate un vostro amico tra i neo-iscritti!

#2 Inmaps

Avete un network corposo di contatti, per esempio 400 link: li ricordate uno a uno? E soprattutto, conoscete i rapporti e i tipi di legame che vi avvicinano? In caso negativo, vi basterà entrare con le vostre credenziali LinkedIn su inmaps.linkedinlabs.com: appariranno le teorie dei social network in formato visual! Finalmente potrete capire la struttura del vostro network.

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=PC99Nw2JX8w’]

#3 Signal

Servizio disponibile solo cambiando la lingua in inglese e cliccando su “News” e successivamente “Signal”, fornisce le news dei contatti segmentate per località, azienda, network, etc. Molto utile soprattutto in ottica personal branding, per capire ad esempio come si muovono i dipendenti di un’azienda interessante e che avete tra i vostri link.

#4 Rimozione di un contatto non desiderato

Di fronte alla creazione del network su LinkedIn ci sono svariate correnti di pensiero: chi si connette con tutti, chi con nessuno, chi seleziona accuratamente, chi ammette chiunque per poi scremare nel tempo, e così via. Se siete tra quelli ‘democratici’ che accettano gli inviti anche dagli sconosciuti, vi sarà capitato di ricevere successivamente da qualcuno di questi mail insistenti su servizi, offerte, etc. Ne avremmo un paio da citare, ma taciamo! 😉 Magari le notifiche indesiderate capitano anche nei momenti di impegno e/o massima concentrazione. Che fare in questi casi? Semplice, rimuovere l’utente as soon as possible cliccando qui! Ok, non è un tip come gli altri… ma vi sarà sicuramente molto utile prima o poi!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?