Da startupper a miliardaria con un investimento di 5.000$: il caso Spanx

L'incredibile avventura di Sara Blakely, da venditrice di fax porta a porta a imprenditrice miliardaria

Cos’è Spanx e chi è Sara Blakely?

Spanx è un’azienda americana di intimo snellente, nata dall’intuizione della sua fondatrice, la quarantunenne Sara Blakely, che si è guadagnata l’onore delle cronache mondiali quest’anno per essere diventata la più giovane donna americana miliardaria.

Sara Blakely ha raggiunto questo importante traguardo economico partendo da zero, senza ereditare fortune dai sui parenti e senza l’aiuto di un marito facoltoso, come invece spesso succede.

Come è nata Spanx e come è stata finanziata?

Sara Blakely ha fondato Spanx ad Atlanta nel 2000, quando lavorava ancora come venditrice di fax porta a porta, partendo dalla sua insoddisfazione nei confronti dell’intimo modellante già presente sul mercato e cominciando a lavorare su dei suoi prototipi che si sono rilevati molto migliori rispetto ai prodotti già esistenti.

Quando l’idea fu sufficientemente matura, Sara prese tutti i suoi risparmi, che ammontavano a circa 5.000$ e li investì nella produzione del primo lotto di intimo che cominciò a proporre ad alcuni retailer riscuotendo subito un grande successo.
Visto il piccolissimo budget a disposizione non fu speso un centesimo in pubblicità, la Blakely puntò tutto sulla sua consolidata esperienza di venditrice.

Tra le altre cose Sara disegnò da sola il packaging dei suoi prodotti proponendoli in scatole rosse con immagini sbarazzine che facevano risaltare i suoi prodotti quando esposti vicino a quelli concorrenti che erano impacchettati tutti nello stesso modo in tristi scatole grigie.

L’endorsment del jet set e il boom delle vendite

Tra le attività promozionali la fondatrice di Spanx inviò alcuni campioni dei suoi prodotti a Oprah Winfrey che indossandoli rimase colpita dalla capacità dei prodotti di farla sembrare 5 o 6 chili più magra e decise di condividere questa piacevole scoperta in pubblico durante una sua trasmissione, producendo effetti incredibilmente propulsivi sulle vendite del marchio Spanx.

Da allora Spanx è divenuto un prodotto molto celebre tra i vip americani, guadagnandosi la fiducia, tra le altre, di Jessica Alba, Kim Kardashian e Beyoncé.

Spanx oggi e i consigli di Sara Blakely agli startupper

L’azienda è tutt’ora privata e la proprietà è al 100% nelle mani della Blakely, che però, per favorire la crescita del business ha affidato il ruolo di CEO ad una ex manager della Coca Cola.
Attualmente i dipendenti sono poco più di 100 e solo 16 di loro solo uomini, i prodotti venduti sono circa 200 e vengono commercializzati in oltre 40 paesi per un fatturato annuo che si aggira intorno ai 350 milioni di dollari.

Quando le viene chiesto quali consigli si sente di dare agli startupper, Sara Blakely cita i seguenti 5:
1) Non fermatevi davanti ai primi NO
2) Non abbandonate subito il vostro lavoro attuale prima di lanciarvi in un nuovo business
3) Non cercate la validazione degli altri, potrebbero non capire il potenziale della vostra idea
4) Assumete qualcuno per svolgere i compiti in cui siete meno bravi
5) Non smettete mai di far evolvere la vostra azienda e i vostri prodotti

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?